martedì 27 luglio 2010

Melata



Cosa c'e` nei melari del TroppoBarba? Melata, o come lo chiama qualcuno miele di melata. Ma cosa diavolo e` questa melata? Vediamo di fare un po' di chiarezza.

Mi fa sbellicare dalle risate leggere le varie definizioni di melata. Si cercano locuzioni ed eufemismi per mascherare piu' o meno velatamente la verita`. Penso sia una questione di marketing.

Ma visto che io di marketing non ci capisco niente vi diro` come stanno le cose. Molti insetti appartenenti all'ordine dei Rincoti Omotteri emettono una secrezione. Questa secrezione e` la melata.

Parlando in termini antropocentrici la melata e` la popo degli afidi. Forse questo e` il motivo della reticenza  che si ha nel parlare dell'argomento. Ma gli afidi non sono umani e neanche mammiferi. Non fanno la popo.

Molto piu` semplicemente vivono succhiando la linfa delle piante. Purtroppo per loro la linfa ha una concentrazione abnorme di zuccheri e pochi amminoacidi. Per cui l'afide la metcalfa e tutti i loro fratelli, succhiano ettolitri di linfa dalle piante.

Filtrano le poche sostanze di cui hanno bisogno e espellono il resto. Sostanzialmente acqua zuccheri e sali minerali, come vedete niente a che vedere con la popo.

In mancanza di fioriture la api raccolgono la melata e producono il famigerato miele di melata. Nella mia zona la melata viene raccolta nel mese di luglio. A patto che ci siano afidi e simili.

Qui viene il bello. Nella doppia veste di apicolture e frutticoltore. Da una parte lotto tutta la stagione contro gli afidi e dall'altra tifo per loro. Queste cose non fanno altro che aggravare la mia schizofrenia. :-)

Per la cronaca, ho tolto due telaini opercolati di melata dall'arnia verde di Vittoria.  Ovviamente ne ho messi altri due vuoti. Le api mi chiedevano spazio. Siamo a fine stagione e un intero melario vuoto e` troppo.

Le api perdono entusiasmo di fronte e grandi spazi vuoti, specialmente se non hanno nulla con cui riempirlo. Fra una decina di giorni tolgo tutti i melari, e dichiaro chiusa la stagione.

Che sapore ha la melata? Prossimamente in questo blog...



.

Se ti piace quello che scrivo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

11 commenti:

blogredire ha detto...

Forse l'avrai già scritto,un posto vale l'altro per piazzare un'arnia?Ad esempio la potrei mettere sul vigneto?
Con questa storia delle api mi hai quasi convinto,posso mandarti una mail con sei-settecento domande?
Ciao.

* ha detto...

che bello!
mi piace quando ci insegni tutte queste cose...
grazie :)

TroppoBarba ha detto...

@ blogredire

L'arnia va messa rivolta e sud, oppure sud-est. Cosi` appena sorge il sole, le api lo vedono ed escono a bottinare.

Nella zona ci devono essere sorgenti trofiche. Ovvero fiori con nettare. Come fai a saperlo? Ti fai un bel giretto con il tuo cane e ti annoti le speci di interesse apistico della zona.

Se passi davanti alla porticina di ingresso dell'alveare le api ti pungono. Calcola bene le distanze. Altrimenti quando vendemmi e` un massacro.

Facciamo un paio di domande alla volta. :-)

@ follettina

Insegni e` una parola grossa. La definizione esatta e`: farfugliamente sparsi con una forte carica confusionale.

* ha detto...

:) comunque..grazie

Novelinadelorto ha detto...

A quanto vedo hai imparato tantissimo sulle api e ti faccio anche qua i miei complimenti...:D...nn sembra che tu abbia 1 lavoro e poi ti occupi anche di tutte queste cose.Ma fai tutto da solo o hai chi ti sostituisce?Te lo domando solo xchè io cn il mio lavoro nn possoo passare tantissimo tempo nell'orto,giardino e casa del mio capo che ogni tanto mi aspetta x le pulizie poi la legna e tante altre cose...:P

TroppoBarba ha detto...

@ follettina

Prego. :-)

@ Novelinadelorto

Da giugno fino a settembre dormo 4 massimo 5 ore per notte. C'e` chi mi aiuta. Ma se posso preferisco fare tutto da solo. E` un lavoraccio, ma io godo un mondo a farlo. :-)

Novelinadelorto ha detto...

Immagino che godi e beato te io avrei goduto se nn avessi avuto problemi...:(

Signor Taldeitali ha detto...

La melata di metcalfa all'odore sa di conserva o passata di pomodoro, di frutta cotta, di confettura di fichi; di lievito.
L'aroma è simile all'odore; di passata di pomodoro, di marmellata di fichi, di frutta essiccata e di melassa; di malto, di sciroppo medicinale, di bietole cotte, di datteri.

TroppoBarba ha detto...

@ Signor Taldeitali

Benvenuto e complimenti per il nick. Aggiungo anche radici, legno rabarbaro e caramello. Io la melata la conosco e la mangio da parecchi anni. E` la "MIA" melata che non so ancora che sapore avra`.

Anonimo ha detto...

Hey! ascolta ho un piccolo problema... non so come togliere la melata dai telaini mi potresti aiutare?

TroppoBarba ha detto...

@ Anonimo

Chi sei? Sei un po' vago. Hai lo smielatore? Non sara` melata di larice?

Posta un commento