mercoledì 25 marzo 2009

Pomodora nel compost

Ulteriore esperimento con le pomodore. Ho preso un vaso di medie dimensioni l'ho riempito di compost maturo. E qui voglio sottolineare maturo. Quindi sto parlando di compost di piu` di un anno fa. Il 2008 e` stata un ottima annata per il compost :-)

Soffice e friabile, colore marrone scuro, assenza di adori sgradevoli. Insomma il meglio del meglio per quello che riguarda il concime, almeno dal mio modesto punto di vista. In questo vaso pieno di compost maturo ho piantato una decina di semi di pomodora. I soliti semi calabresi il cui nome si e` perso nella notte dei tempi.

Un modo gentile per dire che non lo conosco. Magari quando posto le foto delle piante qualcuno gentilmente puo` indicarmi il nome. Adesso sono curioso di vedere come si evolve la situazione. Sulla carta tutto e` favorevole, ma la realta` spesso ci delude. Tutti gli sviluppi presto su questo blog.


.

Se ti piace quello che scrivo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Ok ok...le cose sembrano andare bene. Ieri e' spuntato anche il cetriolo!
Incredibile, avro' seminato non piu' di una settimana e mezza fa.

Aspetto a cantar vittoria, ma ammetto di avere molte aspettative.

Leggendo il tuo post di una paio di giorni orsono, mi e' venuto in mente che anche io ho un pesco. E' un pesco noce nano per la verita' che tengo in vaso in giardino. In questo periodo e' tempestato di meravigliosi fiori rosa.
L'anno scorso ha fatto 1 pesca che a fine maturazione si e' come spezzata a meta'. A meno che non lo pianti in terra credi che non fara' piu' di una pesca?

Cristina

l'ortolano improvvisato ha detto...

Io semino sempre su terriccio universale acquistato al supermercato (che ci vuoi fare, noi ortolani di città dobbiamo arrangiarci in qualche modo) e ottengo generalmente discreti risultati. Credo che in fase di preparazione dei semenzai, più che la presenza di sostanze nutritive, siano importanti la consistenza e la purezza delle particelle di terreno. Soprattutto per i semi di piccole dimensioni è fondamentale l'uso di torba e terriccio finissimi.
Almeno, questa è la mia modesta esperienza..

TroppoBarba ha detto...

Per Cristina

Il miracolo della vita non smette mai di stupire anche me.

Per il pesco e` difficile dire qualcosa. I fattori sono molteplici. Eta` della pianta, innesto, specie, impollinazione.

Posso dirti che ogni pianta trae comunque giovamento dalla messa a dimora nel terreno.

Se hai spazio comprane una nuova. La spesa non e` eccessiva, intorno ai 4/5 euro. E con quella in un paio d'anni hai i frutti assicurati.

Non comprare quelle gia` in vaso, costano di piu` e hanno piu` difficolta` ad attecchire nel terreno. Prendi quei piantoni che tengono nella sabbia. Passa in un centro verde affidabile e fatti consigliare.

Ma per quest'anno e` ormai un po' tardi. Pianifica il tutto per l'anno prossimo.

Ciao.

TroppoBarba ha detto...

Per l'ortolano improvvisato

Io pure uso il terriccio universle. E concordo con quello che dici.

Comunque il compost molto maturo si presenta finissimo. E quello che voglio vedere e se dopo che il seme ha germinato, le sostanze nutritive del compost gli possono dare una marcia in piu`. Ecco tutto.

Ciao.

Posta un commento