venerdì 19 giugno 2009

Estate in arrivo


Ecco il bottino giornaliero di zucchine. Non so piu` cosa farne. Le mie nove piante stanno dando il massimo. Ho cominciato a metterne un po' via per l'inverno. Li taglio a pezzi e li metto in frizer. Non sono certo buoni come quelli freschi ma d'inverno non puoi pretendere. Stagione a quattro stelle per gli zucchini.



Questi sono fagioli etna. Sono ormai due anni che semino i fagioli che tengo via l'anno precedente. Mi sono liberato di un altro pezzo di "odiose multinazionali dei semi". Stanno crescendo davvero bene, e a dire la verita` non ho mai avuto problemi coi fagioli. Ormai c'e` poco da fare, li bagno e aspetto che i fagioli siano maturi.



Ancora molto piccola e sfocata. Ma ha gia` tutti i tratti caratteristici dell'anguria. L'entusiasmo e` alle stelle, spero di non rimanere deluso.


.

Se ti piace quello che scrivo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

12 commenti:

Anonimo ha detto...

posso porti una domanda? ho iniziato quest'anno un piccolissimo orto ma l'anno prossimo diventerà già più esteso (30 metri quadri).Riesci ad arrivare ad un'autoproduzione di frutta,verdura e legumi totale o quasi totale(circa il 90-95%) di ciò che mangi? Quanto è grande il tuo orto?

TroppoBarba ha detto...

La parte coltivata ad orto e` un rettangolo di dieci metri per trentacinque. Quindi fanno in totale trecentocinquanta metri quadri, se non sbaglio.

Tieni presente pero` che un terzo e` occupato tutto dalle patate. Che ho seminato in quantita` industriale. Un terzo e` per le zucche, che portano via molto spazio. Di solito ne consumo una decina, e ne raccolgo sempre piu` di quaranta.

Diciamo che il posto c'e` e non mi va di lasciarlo incolto. Il restante terzo e coltivato con tutte le solite cose. Pomodori, piselli, fagioli, insalate, peperoni, melanzane etc.

Trecentocinquanta diviso tre fa: centosedici metri quadri. Ma ti assicuro che ho sempre molta eccedenza. Certo trenta metri non sono tantissimi. Ma di verdura ne cresce parecchia.

Se la coltivi per due o tre persone credo che sia piu` che sufficiente per darti l'autosufficienza. Basta che incastri bene le colture e prendi le misure con le alternanze.

Spero di esserti stato utile, se qualcuno vuole aggiungere qualcosa o correggere qualche castroneria e` il benvenuto.

Ciao.

Anonimo ha detto...

grazie mille!!! purtroppo l'autosufficienza non la raggiungerò perchè siamo in 5. comunque ho anche altro terreno solo che fa parte di un giardino che per ora è intoccabile(PER ORA :^))ancora grazie 1000, il tuo blog è utile anche perchè siamo abbastanza vicini (Soncino,tra la provincia di cremona,brescia e bergamo) quindi se dici che semini un determinato giorno vale lo stesso anche per me + o meno

Ciao.

TroppoBarba ha detto...

Famiglia numerosa, una rarita`. Anche in cinque con una buona pianificazione puoi comunque avere le tue soddisfazioni.

Rimarrai stupefatto nel vedere quanto sia generosa la terra coltivata con amore.

Un vecchio detto recita piu` o meno cosi`: la casa e` di l'abita e la terra di chi la coltiva.

Le semini sono una materia tabu` per ogni ortolano. Ogniuno segue la sua via. E` difficile imbroccare il giorno giusto. Qualche giorno puo` fare la differnza fra un buon raccolto e un fallimento.

Prova, questa e` l'unica soluzione. Se poi ci fai sapere i risultati e` ancora meglio. Sempre c'e` qualcosa da imparare, e i novizi tendono a sperimentare di piu`.

Cosa hai seminato per adesso?

Anonimo ha detto...

ho pomodorini,lattuga,cornetti,carote e zucchine:

http://www.flickr.com/photos/39661722@N04/

TroppoBarba ha detto...

Mi sembra un ottimo inizio. Congratulazioni. :-)

Anonimo ha detto...

grazie 1000!!!

scricciolo.biondo ha detto...

ciao, non so se ti ricordi di me ed è per questo che scrivo qui in modo che tu possa rileggere la nostra vecchia conversazione..ti volevo chiedere un consiglio: secondo te va bene vangare e rivoltare il terreno dell'orto(che non viene utilizzato da 20 anni e più) nei primi di novembre? visto che il due novembre sono a casa da scuola potrebbe essere una buona occasione per mettere mano per la prima volta sulla mia terra...che ne dici? tu quando credi di fare questo lavoro?

scricciolo.biondo ha detto...

ciao, non so se ti ricordi di me ed è per questo che scrivo qui per continuare la nostra vecchia conversazione.avrei bisogno di un consiglio:secondo te va bene vangare e rivoltare la terra dell'orto(la quale non viene più utilizzata da 25 anni)verso i primi di novembre? il 2 novembre sono a casa da scuola e mi sembra un'ottima occasione per metter mano all'orto...che ne dici? tu quando farai questo lavoro?
ciao

TroppoBarba ha detto...

@ scricciolo.biondo

Sei l'anonimo del 20 giugno? Sei un alunno o sei il preside?

Per quanto riguarda la terra ci sono come sempre mille scuole di pensiero divergenti. Io come al solito ti dico quello che faccio io nella realta`. Vango prima che venga il gelo. Ci vuole la convergenza di due fattori, il tempo e la voglia. L'anno scorso ho vangato pochi giorni prima di natale.

Se sono venticinque anni che nessuno la lavora, e magari vieni calpestata con frequenza, ti ci vuole un piccone bello robusto.

Fammi sapere come va che son curioso.

CiriCiao.

scricciolo.biondo ha detto...

sisi sono quell' anonimo ...sono un alunno ,ho15 anni :-) ....comunque allora provo a novembre (vorrei già farlo ora ma è troppo presto, o almeno credo) se ti interessa ti faccio avere qualche foto a tempo debito ciao ciao

TroppoBarba ha detto...

@ scricciolo.biondo

Io ne ho 14 :-P

Manda pure le foto che sono sempre gradite. Ciao.

Posta un commento