mercoledì 22 giugno 2011

Il baccello del ravanello


Questa boscaglia in stile giungla nera e` interamente formata da ravanelli. Grazie alla mia biblica pigrizia nel togliere le verzure, ho potuto vedere con i miei occhi come evolve il ravanello. Detto cosi` non suona come un complimento. Proviamo a cambiare qualcosina.

La mia innata pigrizia curiosita` mi ha spinto a lasciare alcuni ravanelli a dimora per poter seguire tutto lo sviluppo della pianta. Cosi` e` decisamente meglio, e ci faccio anche la mia porca figura di uomo barbuto e intelligente.

Veniamo ai fatti. Il ravanello cresce moltissimo, arriva ad un altezza di circa settanta centimetri. Fa dei piccoli fiori molto graditi alle api. Alcuni sono bianchi e altri rosa, non so dare una spiegazione convincente del fenomeno.


Dopo la fioritura si formano dei baccelli, con dentro i semi. I semi del ravanello sono abbastanza grossi. Per adesso sono ancora verdi. Quando saranno maturi li mettero` via per essere seminati l'anno prossimo. E sara` un altro passo avanti verso l'indipendenza sementifera. Ambito traguardo a cui aspiro.



.

Se ti piace quello che scrivo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

9 commenti:

blogredire ha detto...

Seguirò il tuo esempio,quanti semi ci sono per ogni baccello?
Dalla foto mi sembrano due o tre...

luby ha detto...

adoro questo tuo far crescere a giungla...ci somigliamo!
e vedo che porta notevoli vantaggi!alle adorate api e a te ;D

come si dice?
il mio non è disordine...si chiama ordine sparso!!
ih ih ih!!!!!

Novelinadelorto ha detto...

E forte LUBY...:D...ma sembrano dei corni di scarabeo più che beccelli...:D.Scusami se passo poco da te ma sai cm e quando nn hai nemmeno il tempo x respirare x colpa dei lavori che si fanno xò sappi che leggo sempre tutte le mail.Adevo farti i miei complimenti x la nuova regina ma devi dirmi cm farà a stare assieme a l'altra....:D

Emilio Andena ha detto...

Scopro adesso che il fiore del ravanello è identico a quello della rucola...

TroppoBarba ha detto...

@ Blogredire

Ne ho aperto uno solo, non li ho contati ma direi almeno una decina. Le dimensioni dei baccelli variano parecchio. Vedremo.

@ Luby

Mi definisco diversamente ordinato. ;-)

@ Novelinadelorto

Non ti preoccupare e` tutto a posto. Passa quando puoi. Le regine non sono insieme, ognuna ha la sua casetta.

@ Emilio Andena

Io pure. Ma anche la rucola poi fa il baccello?

Vera ha detto...

Anche la rucola fa il "bacello" che bacello non è ma "siliqua" che a maturità si apre spontaneamente lungo la linea di sutura centrale e mostra al suo interno un setto longitudinale che la bipartisce.
Rucola, ravanella, senape, ravizzone,... cavoli di tutti i tipi, sono parenti fra loro (brassicacee, una volta dette crucifere per la simmetria a croce dei loro organi fiorali) e hanno fiore e frutto simili. Anche il loro sapore presenta delle analogie quel pizzicorino dato dai composti solforati.

TroppoBarba ha detto...

@ Vera

M I T I C A !

Vera ha detto...

TroppoBuono TroppoBarba, rileggendo il mio commento mi sarei mandata a quel paese da sola per la mia saccenza da maestrina

TroppoBarba ha detto...

@ Vera

Scherzi? Se qualcuno mi insegna qualcosa di nuovo e` il benvenuto. Mi stanno sulle scatole quelli che parlano, ma non sanno di cosa parlano e sopratutto parlano e basta. Ma non e` ovviamente il tuo caso.

Posta un commento