sabato 19 maggio 2012

Sparviero


Posa che non fa onore al blasonato sparviero. Ma anche ai signori dei cieli capita di avere queste cadute di stile. E devo ammettere che la colpa e` anche un po' mia. Questo magnifico esemplare di sparviero e` rimasto impigliato nella rete che protegge le ciliegie dai merli.

Probabilmente e` sceso per predare qualche uccellaccio che stava banchettando alla faccia mia. Solo che da predatore e` diventato preda. Una volta sotto la rete non e` piu` riuscito a ritrovare il buco per uscire.

Prontamente ho aperto la rete e il fiero rapace ha subito ripreso il volo. Fortunatamente non e` rimasto ferito. Di solito la pianta di ciliegie era assediata notte e giorno da uno stuolo di merli corvi e quant'altro.

Oggi con lo sparviero dentro non si vedeva un passero a pagarlo oro. Abbiamo stretto un alleanza io e lo sparviero. Lui tiene lontani gli scrocconi e io tolgo la rete dalle ciliegie. E per star tranquillo ho tolto anche tutte le ciliegie. ;-)


.

Se ti piace quello che scrivo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

7 commenti:

luby ha detto...

Una favola a lieto fine :)
Con la " ciliegina" sulla torta ^_^

piesse:per un attimo ho creduto fosse morto stecchito sulla rete :(

Siamo empatici?
Tu lo sparviero e io il passero :D
Ah ah ah

Ortobello Road ha detto...

...anch'io vedendo la foto pensavo fosse morto!
Vedo che ognuno ha la sua buona dose di sventure...ieri volevo trucidare i merli che mi spezzano le piantine appena trapiantate!!!
Pat

Vera ha detto...

Che animale meraviglioso!
Io sono alle prese con i fagiani. Quei figli di buonadonna di cacciatori con le loro associazioni del piffero allevano fagiani come polli poi li liberano in campagna in primavera per poterli massacreare in autunno e noi contadini dobbiamo mantenere e alimentare i loro giocattoli finchè i signori non vengono a sparargli. Tre femminie e un maschio che banchettano sulle fragole che non scappano perchè abituati all'uomo.
Una fragola una beccata, un'altra fragola un'altra beccata e avanti così.
Già mi farebbe imbuffalire se fossero bestiole selvatiche , ma tollererei. Nutrirli perche altri poi si divertano ad ammazzare questo proprio no!

blogredire ha detto...

A me è successo una cosa del genere con un gheppio sull'orto dello zione,mentre lo liberavo a momenti mi staccava un dito con il becco.

Kristina ha detto...

Favoletta a lieto fine, a volte succede per fortuna. Io non ho mai visto uno sparviero però falchetti sì e anche un intera famigliola di tassi, vabbè non volano ma per una cittadina come me sono comunque animali 'inusuali' da incontrare. Buona mangiata di ciliege, come ti ho già detto ti invidio moltissimo... :) Kri

TroppoBarba ha detto...

@ Luby

Vivo e vegeto. :-)

@ Ortobello Road

Chiedo al mio amico sparviero se puo` fare un giro dalle tue parti.

@ Vera

Se dipendesse da me la caccia sarebbe finita da un pezzo. Quoto in toto tutte le tue parole. Basta con la caccia. E vogliono pure passare per ambientalisti, ma sono solo assassini. Stop. Che mi sto gia` surriscaldando troppo.

@ Blogredire

Ma gli hai sussurrato qualche parola dolce? ;-)

TroppoBarba ha detto...

@ Kristina

Commento sincrono. :-)

Posta un commento