martedì 18 maggio 2010

Pacciamare sempre e comunque


Con il ritorno del sole si comincia a mettere mano ai lavori nell'orto. Finalmente sono riuscito a pacciamare le fragole. Ho usato l'erba secca, in gergo teNNico fieno, che ho tagliato nel campo.

Molto meglio dei teli di plastica. Primo sono di plastica, e se nel duemiladieci non avete ancora capito che la plastica e` out, non credo di potervelo spiegare io. :-)

La pacciamatura ha cosi` tanti vantaggi che sicuramente me ne scordero` qualcuno. Vediamoli in rigoroso ordine sparso. Impedisce la crescita delle infestanti. Fa da termoregolatore del terreno.

Evita la formazione della crosta dura sul terreno. Decomponendosi svolge l'azione di un concime a lento rilascio. Non fa sporcare di terra i frutti, in questo caso le fragole.

Per questo io consiglio a tutti di pacciamare ovunque sia possibile. Si possono usare anche i rami delle potature tritati, e in generale qualsiasi tipo di materiale organico e inerte che non costituisca uno stato compatto e impermeabile sul terreno.

Bisogna solo stare attenti che non si formi troppa umita` sotto lo strato di pacciamatura. Attirerebbe una moltitudine di lumache e non gioverebbe molto alle colture.

Magari non interessa a nessuno, ma siccome uso il blog come mia agenda devo appuntarmi un paio di cose. Ieri ho seminato i fagioli i fagiolini e le biete da taglio. Oggi ho messo i semi di zucchina direttamente nel campo.

Devo anche confessare che la semina delle zucchine nel semenzaio e` stata un disastro. Le piante sono state attaccate da molti parassiti e da ogni tipo di fungo immaginabile. Tanto che mi vedo costretto a porre fine alle loro sofferenza.

Anche le angurie mi danno da pensare. Dopo le due settimane di pioggia, con l'arrivo del sole pensavo che di sarebbero lanciate. Invece l'aumento della temperatura abbinato al forte vento, le vede molto sofferenti. Non mi pare sia l'anno delle angurie.

Che sia l'anno degli afidi?


.

Se ti piace quello che scrivo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

14 commenti:

Piccolalory ha detto...

Nooooo, ti prego gli afidi noooo!! Io sto preparando un potentissimo macerato d'aglio per prevenirli... per la gioia dei vicini di balcone :-)

luby ha detto...

cavolicchio,gli AFIDI!
li avevo dimenticati!
come ho potuto?
vado a preparare anche io la mistura.
molti vicini non ne saranno contenti...
devo pacciamare un vaso di fragoline anche io, mi sento ridicola ma devo farlo altrimenti niente fruttini per il mio uomo tigre.
^_^
se ti consola saperlo...anche mio suocero non avrà angurie...

semola ha detto...

Anch'io sono contrario ai teli di plastica nera... non fosse altro Xchè tolgono poesia al mio orto.
Ma ho un dubbio... (scioglimelo) ah (per favore) ... l'erba secca usata non fermenta? la posso usare anche per i pomodori o può provocare marciumi alla base?
semoladubbioso

Novelinadelorto ha detto...

Beh io ho appena finito di rompere dei rametti cn foglie dei pomodori xchè troppo pieni di pidocchi verdi e le foglie si sn accartocciate quindi a malincuore ho deciso di roperle.Mi piacerebbe sapere cosa e cm e sta cosa dell'aglio x nn usare veleni chimici cosi lo faccio anch'io visto che posso stare tranquilla cn i miei vicini...sn abbastanza lontani dalla casa quindi no problem...:-)...Barba dimmi se io ho la plastica sotto le fragole posso metterci lo stesso l'erba?Poi ne 6 sicuro che nn fa venire + infestante?Buona giornata

irene ha detto...

Cacchio cacchio. Vedendo la tua foto di quella bella fragolina rossa e solo un pò verde alla base, mi è venuto il timore che il mio orto lacustre dovrà cedere il passo all'orto bergamasco. Va bhè....se perderò la nostra piccola gara renderò onore al maestro Troppobarba. Io ho pacciamato le fragole con un telo apposta biodegradabile di mais, che sciogliendosi dovrebbe fertilizzare il terreno. vedremo quest'anno come andrà. ciao irene

Anonimo ha detto...

mio marito dice che il fieno, decomponendosi, crea umidità, e che, quindi sono meglio gli aghi di pino perchè cosi la pioggia non stagna, e il terreno viene meglio drenata, (devono essere secchi







9


























mio marito, dice che, per lui, meglio del fieno, sono gli aghi di pino secchi, perchè così, la pioggia non stagna, e, il terreno rimane ben drenato, cosa pensi?
maria









9

Anonimo ha detto...

e, poi, la resina che fuoriesce, oltre che diserbante,l,effetto balsamico di tale resina preserva, evaporando al sole, dagli attacchi dei funghi,, (questo l,ho letto su un libro) e per gli afidi ho sentito che spruzzando del peperoncino sciolto in acqua, sulle piante, queste, ne hanno beneficio. Scusa la lunghezza del messaggio,, Maria

Sky ha detto...

Io ho pacciamato le fragole con corteccia e aghi di pino. Siccome ne ho parecchi in giardino, e alcuni si protendono verso l'orto e fanno cadere gli aghi di loro spontanea iniziativa, mi viene comodo così e funziona bene! In ogni caso, decisamente no alla plastica!
Avevo anch'io a disposizione un sacco d'erba appena falciata che poteva servire per pacciamare, ma nella mia ignoranza temevo che appunto fermentasse e causasse muffe o marciume oltre a un puzzo infernale...! Se così non è, la prossima volta tengo presente che può servire. :)
Circa gli afidi: chi ne vuole un po'??? Io ne ho ovunque, sono disperata!!! Prima ho agito con il mischione di peperoncino e aglio (potentissima, 'na puzza bestia!) ma non sono morti tutti, allora ho usato un prodotto biologico di Zapi che ne ha uccisi la maggior parte ma purtroppo un po' sono sopravvissuti, soprattutto sulle fave... accidenti, non so più cosa fare! :°( La pioggia mi ha probabilmente fatto marcire aglio e cipolle, il vento ha strapazzato le piantine di pomodori zucchine e melanzane appena trapiantate... ci mancavano gli afidi, quest'anno... :°( Sono sconsolata!

* ha detto...

ciao ciao..
riguardo i nostri discorsi dell'altro post ti devo assolutamente dire che se sei il pomodoro sei un grande! (e scusa se non l'avevo capito..addirittura scambiato per l'essere opposto..ehm ehm)
anche da me ha fatto le due(o tre???)settimane di diluvio universale(non esagero!su una vecchia panca un po' ammuffita sono creciuti i funghi!!!), dopo di che un paio di giorni di 'tornado catrina' che mi ha fatto seriamente temere per le mie povere piantine, e negli ultimi 4giorni un po' di tregua soleggiata, ma già parlano di cambiamento uff. anch'io sullo zucchino ho trovato 3 afidi ed essendo così pochi li ho subito eliminati a mano(forse in questo caso il balcone aiuta rispetto al campo aperto, speriamo, intanto osservo scrupolosamente!)
auguri per la tua di lotta!
ciao, follettina

TroppoBarba ha detto...

@ Piccolalory

Utile anche contro i vampiri :-)

@ luby

Niente angurie? Non mi consola, non sono cosi` meschino. Ma voglio sapere tutti i dettagli. Input please.

@ Semola

Se e` bella secca non fermenta. La puoi usare per tutto. Poi ovviamente come per tutte le cose ci deve dare un occhio ogni tanto. Non e` magica e non fa miracoli.

@ Novelinadelorto

I pidocchi verdi molto probabilmente sono afidi. L'aglio va bene per prevenirli, evita che cominci l'infestazione. Se gia` ci sono puoi usare il peperoncino. Ma se l'infestazione e` estesa meglio ricorrere a un insetticida. Magari uno naturale come il piretro.

Se ci hai messo la plastica non ha senso metterci sopra l'erba.

@ irene

Oggi era tutta rossa meno la punta. Domani e` pronta. Il fieno dovrebbe fare lo stesso effetto del telo di mais, pero` e` gratis ;-)

@ maria

Perche` tutto quello spazio vuoto e i nove? Ti si e` rotta la tastiera?

Gli agi di pino vanno benissimo. Ma io non ho pini. L'erba se e` secca non crea umidita`. Nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto si trasforma. Puo` dare qualche problema se dovesse piovere per settimane, ma speriamo di no.

@ Sky

Ripeto, l'erba deve essere secca. Quella fresca fermenta e fa muffa. Gli agi di pino vanno benissimo.

Gli afidi sono ovunque. Difficile tenerli sottocontrollo se l'infestazione e` molto estesa. Il brutto tempo ho indebolito le piante, e questo facilita l'attacco dei parassiti. E` dura.

@ follettina

Se riesci a tenerli a bada manualmente continua pure. Ma e` un'operazione da fare con attenzione, basta che te ne sfugga uno e la pianta si riempie.

Anonimo ha detto...

boh!! non ho capito cosa era successo, all,improvviso, non ho visto più niente, e ho ripetuto il messaggio, non sono ancora pratica come te. maria

TroppoBarba ha detto...

@ maria

Non vedi piu` nulla? Accendi la luce. :-)

ilmoro ha detto...

A proposito di paccimattura,che ne dici dei teli in tessuto non tessuto (materiali x l'edilizia,sopratutto stradale),poi per quanto riguarda gli aghi di pino,di cui io sono un produttore industriale,sapevo che rendono la terra acida e non vanno bene x le coltivazioni,chiedo conferma o mentita,ciao.

TroppoBarba ha detto...

@ Ilmoro

Non so nulla di questa caratteristica degli aghi di pino. Non li ho mai usati e non saprei nemmeno dove andare a prenderli. Forse sotto il pino? ;-)
I materiali plastici se posso li evito.

Posta un commento