sabato 2 gennaio 2010

I have many dreams



Comincia un nuovo anno. Si parte dai sogni. L'uomo che sogna non sente mai il peso di vivere. Nella bella stagione e` facile rimanere abbastanza occupati per non essere tristi. Ma adesso con il freddo alla porta, si impone uno sforzo onirico per rimanere a galla.

Fare progetti, crederci e realizzarli. La vita non ha senso. Il senso lo dobbiamo creare noi stessi giorno per giorno. Tutta questa filosofia da tre soldi per raccontare quali sono le novita` che ho in mente per il duemiladieci.

  • Coltivare il Naga, ovvero il peperoncino piu` piccante del mondo
  • Innestare la pianta di anguria sulle radici della zucca
  • Cominciare la coltivazione delle fragole
  • Rendere operativo l'ambizioso progetto "Diventare un apicoltore"

Per adesso mi sembra che ci sia tutto. Come dicono quelli seri "varie ed eventuali". E per stare sicuri ci aggiungo anche "per motivi organizzativi o di sicurezza il presente programma potra` subire variazioni".

Un punto a cui tengo particolarmente e` l'inizio dell'attivita` di apicoltore. Tutti i consigli sono ben accetti. La mia idea di apicoltura: metti l'arnia, riempila di api, aspetta il giusto tempo, passa a ritirare il miele, ringrazia le api. Sebbene suoni dolce e terribilmente romantica, ho paura che sia assai lontana della realta`.


.

Se ti piace quello che scrivo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

13 commenti:

Cindry ha detto...

L'apicoltura è anche un mio sogno, fa che si realizzi!
Ho paura di quasi tutti gli insetti, anche quelli inncqui, ma non delle api, chissà il pechè?

Emilio Andena ha detto...

Non posso far altro che augurarti di realizzare il tuo progetto. Nel mio orto ho un angolino con le fragole e ti assicuro che non è impegnativo coltivarle; gli innesti li ho fatti solo sull'actinidia e per quanto riguarda le api a gennaio 2009 mi ero iscritto ad un corso per apicultori principianti che poi non ho frequentato quindi aspetterò i tuoi post dedicati per ampliare le mie conoscenze.
Ciao.

.manu. ha detto...

Tantissimissimi in bocca al lupo per la realizzazione di tutto! ma..ehm..io un paio di apicoltori li conosco e si fanno un mazzo tanto, per quanto portino questa attività in parallelo col proprio lavoro..tu hai anche l'orto..sarà un bell'impegno..io non ne so granché ma l'unica cosa che mi sento di dirti viste le loro esperienze é di trovarti un buon apicoltore della tua zona per farti iniziare e seguire, magari che vada biologico (quando questo inverno ho scoperto che le mie produttrici ufficiali venivano curate con la curcuma per non so quale problema non ci potevo credere! :) ..
Ciaooo!

losmogotes ha detto...

condividiamo il sogno delle api. per ora non è altro che un sogno, auguri, aspettiamo consigli...!

blogredire ha detto...

Nel mio paese ci sono un paio di apicoltori,chiederò informazioni.
Personalmente penso che sarà dura,comunque buona avventura.
A me piacerebbe tenere un paio di asinelli,questi animali mi fanno impazzire,ma ci vuole tanto tempo...
Ciao.

novelinadelorto ha detto...

e 1 grande sogno mi sembra x te e ti auguro che vada a buon fine....:-)...in bocca all'lupo

TroppoBarba ha detto...

@ Cindry

Faro` di tutto per realizzarlo, ma non garantisco nulla. Ti hanno mai punto o attaccato in massa la api? Comunque le punture non sono un problema. Se vai al mulino ti sporchi di farina...

@ Emilio Andena

Sto contattando alcune associazioni di apicoltori nella mia zona per sapere se organizzano dei corsi. Per il momento sto leggendo alcuni libri, ma non credo basti.

@ .manu.

So benissimo che mi sto cacciando in un vespaio. Ma e` bello la sera svenire sul divano, stanchi ma felici.

@ losmogotes

Ecco il primo consiglio: "Qualunque cosa tu possa fare, o sognare di fare, incominciala." Johann Wolfgang von Goethe

@ blogredire

Grazie. Qualunque suggerimento e` ben accetto.

@ novelinadelorto

Viva il lupo. :-)

Emilio Andena ha detto...

La parte teorica la trovi anche su internet ma penso che frequentare un corso che preveda anche lezioni pratiche sia molto importante. Quello che non ho frequentato io era organizzato dall' Associazione Apicoltori di Cremona (un ramo della coldiretti).
Ciao.

TroppoBarba ha detto...

@ Emilio Andena

Come mi hanno consigliato in parecchi, e` fondamentale trovare un apicoltore che abbia voglia di iniziarti alla magica arte del pascolo delle api. Libri, siti web e corsi sono comunque fra le mie priorita`. Intanto ho cominciato una ricerca nella mia zona, sperando di trovare un'anima pia.

davide ha detto...

Intanto auguri di buon ann, e che tu possa realizzare i tuoi progetti.
Attenzione alle punture delle api! Non è un granchè di consiglio, non sono nemmeno neofita in questo campo. ;-(
Però avere le api e il miele - che mi piace tanto - mi piacerebbe tantissimo. Chissà che se tu ci riesci magari ci possa tentare anch'io...
Ancora auguri e tante belle cose.
;-)

TroppoBarba ha detto...

@ davide

Grazie. Faro` del mio meglio. Per le punture non c'e` problema, ho letto che alla lunga si sviluppa una sorta di immunita`. Alla lunga...

Anonimo ha detto...

buon giorno amico mio,con la barba hai seminato anguria, e zucca x il famoso innesto,io si dai che e ora.io non metterò legature di filo di cotone ho trovato 6 mollette originali x innesti erbacei tramite un contadino che ha aquistato delle piantine di pomodoro dal vivaio.
come zucca ho seminato la legenaria, e la z. di chioggia.
ciao a dopo Enzo.

TroppoBarba ha detto...

@ Enzo

Benissimo. Tienimi informato.

Posta un commento