lunedì 16 novembre 2009

Si finisce



Non avrei mai creduto di finire cosi` in fretta. Ho cominciato sabato la potatura dei kiwi, e dopo la pausa domenicale, ecco che oggi ho terminato tutto il lavoro. Vediamo di scrivere ancora qualche delirante ipotesi di potatura.

Sono poche ma essenziale le cose da tenere presente nella potatura del kiwi. I kiwi hanno uno sviluppo mostruoso, con un marasma di nuovi getti. I kiwi fruttificano sui rami di un anno. I kiwi fruttificano a partire dalla x gemma.

Cosa e` la gemma x? Solo la mia ignoranza. Ogni persona interpellata ha la sua gemma fruttifera. C'e` chi giura che sono le prime sei, altri dicono dopo la sesta. E via cosi` come fosse un estrazione del lotto. Puntualmente ogni anno mi dimentico di fare questa benedetta verifica.

Basterebbe guardare dove la pianta fruttifica. Faccio solenne giuramento che l'anno prossimo prendo scrupolosi appunti sulla fruttificazione del kiwi. La potatura non e` un processo finito nel tempo. Il gesto del tagliare e` solo l'apice di tutto il procedimento.

La potatura dura tutto l'anno. Comincia con l'osservazione. Ci si siede davanti alla pianta e la si guarda. Si cerca di capire. Piu` cose vediamo e capiamo della nostra pianta, piu` sara` efficace la potatura.



Il kiwi necessita di una potatura drastica. Soprattuto i rami vecchi, e quelli troppo in alto. Cercare di mantenere la pianta entro certi binari e` un presupposto essenziale. Altrimenti dovrete chiamare i pompieri per raccogliere i kiwi.

Mantenere un certo ordine per questa volta e` lecito.


.

Se ti piace quello che scrivo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

11 commenti:

emilio andena ha detto...

Sul titolo di questo tuo ultimo post ho finito di leggere tutta la pubblicazione che penso di poter definire un enciclopedia "orticola", mi hai dato molti spunti per il prossimo anno. Grazie, sei TROPPO FORTE!

TroppoBarba ha detto...

Non farti ingannare. Nessuna enciclopedia, solo il confuso racconto delle mie esperienze quotidiane. Comunque grazie, i complimenti fanno sempre piacere. :-)

novelinadelorto ha detto...

ben detto barba e credimi che nn 6 mai troppo barba se nn ti racconti cosi bn e minuzziozsamente iil tuo orto...io ti seguirò x potter avere + fortuna cn il mio e spero che il prossimo anno mi renda di + anche se nn metterò solo le solite cose ma 1 pò di tante e vedremo cm andrà a finire...:-P

novelinadelorto ha detto...

ps...bel lavoro cn i kiwi anche se ne hai poche piante ma grande voglia di fare...:-P

TroppoBarba ha detto...

@ novelinadelorto

Grazie anche a te. Ricorda comunque che ho sempre tre piante piu` di te... ;-P

novelinadelorto ha detto...

hai proprio ragione barba io nn ne ho proprio...:-P

mauri ha detto...

L'ordine per i kiwi è essenziale confermo, ci pensano loro a creare il kaos, sulla potatura però ..... non ha detto se le piante piangono oppure no, e nemmeno mi pare tu abbia preso in considerazioni forti gelate, anche se l'andamento climatico ultimamente fa le bizze .... :)
PS togli la parola di verifica sui commenti, mi fa sentire un pò deficente (meglio un povero deficente)

Anonimo ha detto...

sei un mito..se avessi le tue conoscenze e le capacità fisiche diventerei autarchico, aggiungerei solo pannelli fotovoltaici e recupero acque piovane

TroppoBarba ha detto...

@ Mauri

Non ho detto nulla sul pianto, perche` le mie sono piante coraggiose e non frignano. Poi ti ricordo che io non sono un potatore esperto, ma solo un cesoiatore empirico e approssimativo. Ovvio che ti saro` eternamente grato se vorrai spendere qualche parola su queste lacrime.

Le gelate fanno male e tutti. Che altro c'e` da dire?

Ho tolto la parola di verifica. Spero che tu adesso ti senta meno deficente. Ma se lo spam dovesse diventare ingestibile dovro` ripristinarla.


@ Anonimo

Anche se e` solo una bugia, non nego che essere considerato "mito" da qualcuno mi fa molto piacere. Normalmente non amo i commenti anonimi, ma nel tuo caso faro` un eccezzione. ;-)

Un piccolo recupero di acqua piovana lo faccio gia`. Ai pannelli e` una vita che ci penso.

Mauri ha detto...

Scuca il ritardo, ma a tutt'altra cosa ero affacendato, circa il pianto dei kiwi, si tratta di quel gocciolare che avviene dopo la potatura è legato alla luna e a volte diventa un pianto a dirotto che non si vuol fermare, questo non fa troppo bene alla pianta in quanto la indebolisce creando un superlavoro in un momento che è di stasi per la pianta.
Sulle gelate è ovvio che fanno male a tutte le piante, ma generalmente le potature di questo periodo sono più lunghe per ovviare a questo inconveniente, andando a sistemare la pianta più avanti.
io comunque che ho imparato a potare dal primo potatore della storia (l'asino) e che lo ritengo il mio maestro, poto i kiwi entro il mese di febbraio nell'ultima data utile guardando la luna.
Grazie per aver tolto la parola di verifica.

TroppoBarba ha detto...

@ Mauri

Grazie per avermi dedicato un po' del tuo tempo. Non ho mai notato che i kiwi gocciolassero dopo la potatura. Li poto adesso per una motivazione prettamente estetica. Mi piacerrebbe saperne di piu` sul tuo maestro di potatura.

Per quello che riguarda la luna ne ho parlato qui:

http://ortofrutta-dal-campo.blogspot.com/2008/09/dillo-alla-luna.html

Posta un commento