sabato 27 settembre 2008

Dillo alla luna


Chi alzando gli occhi al cielo in una bella notte d'estate non si e` mai fermato per qualche istante a guardare al luna? Cosi` bella, cosi` poetica. Fin dai tempi piu` antichi ha stregato la fantasia dell'umanita`. Le storie e le leggende sulla luna sono innumerevoli e sono presenti pressoche` in tutte le culture del pianeta.

Ma quanto sono influenzate dalla luna le colture dei nostri orti? Non e` difficile procurasi un calendario lunare in cui sono segnati i periodi in cui si puo` seminare con la luna "giusta". In moltissimi libri sull'orticultura si trovano chiare indicazioni di come vadano seguite le fasi lunari per ottenere un ottimo raccolto. La stragrande maggioranza degli orticultori "casalinghi" ha una fiducia cieca in queste teorie.

Ma la realta` e` totalmente diversa. La luna, come ormai da anni non mi stanco mai di ripetere, non ha alcun tipo di influenza sulle semine. Ne sulla crescita, ne sull'abbondanza del raccolto. Io guardo alla mia di luna per seminare. Come spesso ripeto ai "colleghi", che mi guardano tra il divertito e lo scandalizzato.

Tutti mi ripetono la solita solfa. Parlano di quell'anno in cui hanno provato a seminare le carote con la luna sbagliata, ed e` stato un disastro. La verita` e` che si ricordano solo gli episodi che avvallano la teoria lunare. Nessuno parla mai di quando anche seminando con la luna giusta il raccolto e` latitante. E meno che mai sono disposti a parlare di quando con la luna sbagliata hanno avuto un ottimo risultato.

Per approfondire l'argomento visitate questa pagina sul sito del cicap, dove c'e` un interessante articolo di Silvano Fuso.



.

Se ti piace quello che scrivo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

6 commenti:

l'ortolano improvvisato ha detto...

Forse per ignoranza personale, io non mi sono mai fidato molto delle fasi lunari nella scelta dei momenti migliori per seminare, trapiantare o raccogliere.
Più che alla luna (che ho sempre preferito osservare do un punto di vista diverso) magari do un'occhiata alle temperature, alle previsioni meteo e alle condizioni del terriccio.
Ma ripeto, si tratta solo di una questione personale.

TroppoBarba ha detto...

Ma quale ignoranza? E' tutto l'opposto. E dici cose buone e giuste quando parli di temperatura, meteo e condizioni del suolo.

Questa delle fasi lunari e` una mia piccola battaglia, che porto avanti ormai da alcuni anni.

Guarda alla tua di luna ;^) Provare per credere.

l'ortolano ha detto...

Ciao troppobarba, ho scoperto il tuo blog tramite quello di blogredire. Anchio all'inizio seguivbo le fasi lunari, poi dato che dedico all'orto una parte di tempo libero, ho cominciato a non seguirle. Anche se ti devo confessare che ogni tanto mi vado a vedere le fasi lunari sul calendario e a consultare un libro sull'orto e le fasi lunari!

TroppoBarba ha detto...

@ L'ortolano

Benvenuto. :-)

Nembo ha detto...

Buona sera. Scusate se mi intro-duco, io adopero il calendario biodinamico di Thun. Quando non lo seguo non succede niente di male, ma la resa è differente. O piuttosto, piantando i topinambur nel giorno fiori/frutti, anziché di radici, ho avuto delle belle piante ma niente tuberi...

TroppoBarba ha detto...

@ Nembo

Dovresti fare delle prove e documentare il tutto. Se una volta i topinambur non hanno fatto radici non ha molto valore statistico. Io ho provato in varie maniere per vari anni, e non c'e` nessuna influenza. Dipende tutto dal clima, dalla cure, dalla genetica della pianta e dalla fortuna. Ciao.

Posta un commento