mercoledì 21 aprile 2010

Habemus Patata


Le prime patate cominciano a spuntare. Notevole vedere come un fragile germoglio riesca a rompere la formidabile crosta argillosa del campo. Dopo che e` piovuto basta un giorno di sole perche` si formi una crosta dura e compatta. Sotto fortunatamente la terra resta sciolta. Trattiene anche moltissima acqua. Bene per alcune colture male per altre.

Per quelli a cui piacciono le statistiche l'anno scorso le patate sono spuntate in diciotto giorni. Piantate il ventun marzo, sono nate l'otto aprile. Quest'anno ci hanno messo la bellezza di venticinque giorni. Una settimana tonda in piu`.

Mi sono subito riunito col mio staff per cercare di capire il motivo di questo ritardo. Alcuni pensavano fosse colpa della luna. Altri indicavano nell'eruzione dell Eyjafjallajökull la motivazione del ritardo. Perlopiu` erano tutti d'accordo nel dare la colpa a me.

Quando ho buttato sul tavolo il tabulato con le temperature del mese di aprile si sono zittiti tutti. Nonostante abbia ritardato la semina, faceva comunque troppo freddo. Adesso a gioco fermo, posso dire senza paura di essere smentito che avrei dovuto aspettare ancora una settimana per piantarle.

Adesso e` troppo facile ed e` anche troppo tardi. Un buon ortolano deve per forza essere anche un fine metereologo. Non mi resta che aspettare che siano spuntate tutte (spero) per dare una vigorosa zappettata.


Lasciatemi zappareee... con la vanga in manooo... sono un ortolano, un ortolano vero!


.

Se ti piace quello che scrivo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

9 commenti:

semola ha detto...

E' la pressione dell'acqua nel germoglio che consente alla piantina in alcuni casi di rompere anche l'asfalto... straordinario.
Anche le mie patate sono in ritardo.. quelle del mio vicino hanno invece una chioma enorme... ma lui le ha lasciate intere e riempite di letame...Vedremo.
Grazie mille per la visita.

luby ha detto...

la natura vince sempre!
ha solo i suoi tempi!
siamo solo noi ad aver fretta!!!!!

le mie ancora, nell'orto del suocero...non sono uscite :( e ti lamenti?
almeno hai dei germoglietti d'ammirare!

la tua conzone mi fà impazzire!
ho una giornata un pò buia oggi, grazie, mi hai fatto sorridere di gusto :)
buona giornata "ortolano vero" ^_^

Novelinadelorto ha detto...

Ecco Barba vedi xchè ci fidiamo tutti di te???...xchè 6 1 ortolano vero e questo e 1 preggio che pochi hanno poi 6 sempre disponibile cn tutti noi...Grassie e anche se in ritardo sn sicura che avrai patate più buone del solito...:-P

Emilio Andena ha detto...

Le mie patate non devono fare un grosso sforzo per uscire dal terreno, tuttavia le ho piantate il 24/3 e i primissimi germogli sono spuntati il 16-17/4, se escludiamo le eruzioni vulcaniche e le fasi lunari la colpa va alle basse temperature.

Edera ha detto...

Piccolo aggiornamento da parte dell'orto di Edera: ti ricordi quei pomodori e quelle melanzane? Ecco. Ne è spuntato UNO per vaso.

-_____-

Ho comunque comprato le piantine.
In compenso, è spuntato tuttoil basilico! Yeah!

funtanin ha detto...

Io non mi preoccupo proprio del tempo che le patate impiegano a germogliare: quest'anno le ho messe al 2 Marzo e cominciano a nascere adesso.
Secondo me il freddo le rallenta fino a quando i primi tepori scacciano l'inverno.

TroppoBarba ha detto...

@ Semola

Molto interessante. Questo aspetto non lo conoscevo. La cosa mi solletica, merita un approfondimento. Grazie.

@ Luby

Noi non siamo natura? Quando hai piantato le patate nell'orto del suocero?

Grazie, mi hanno contattato per il prossimo sanremo. Su con la vita, dopotutto domani e` un altro giorno.

@ Novelinadelorto

Non fidatevi troppo del TroppoBarba. Per le patate spero che tu abbia ragione.

@ Emilio Andena

Venticinque giorni circa, piu` o meno come le mie. Eppure io sono sicuro che se le avessi piantate dopo una settimana avrei fatto tombola.

@ Edera

Uno per vaso? MA VIENI! E ALLORA NO! Grande! Quando ti fanno gioire i tuoi germogli? Da uno a dieci?

@ funtanin

Caspita, un mese e mezzo e` lunghetta come attesa. Io non potrei fare altrettanto. Con tutta l'acqua che trattiene il terreno del campo le patate marcirebbero.

semola ha detto...

TROPPOBARBA/Luby. Non siamo natura?
Beh.. un'anziano contadino (82 anni .. 3ZA Elementare,... forse non ci sono più le scuole di una volta) mi diceva sempre che l'uomo anche compiendo azioni dalla parvenza naturale "Rompe sempre gli equilibri naturali."
"Ara .. quando la natura non ara sfruttando l'umus superficiale"..."semina piante e fa in modo che sopravvivano la dove non sarebbero mai nate da sole e non sarebbero sopravvissute"
"Ma è giusto che faccia tutto questo... però creando il meno danno possibile"

TroppoBarba ha detto...

@ Semola

Discorso interessante, che merita uno spazio tutto suo. E' uno di quei discorsi dove magari si condividono gli stessi concetti ma con parole diverse, e sembra che le posizioni siano distanti. Sarebbe bello comiciare dal capire cosa sia la natura, e se e quando l'uomo ne e` uscito.

Posta un commento