mercoledì 23 giugno 2010

Smielatura


Il fatidico momento della verita` e` finalmente giunto. Oggi ho rapinato le mie api. Ieri sera ho messo l'apiscampo, e stasera ho tolto i melari. L'apiscampo si mette fra nido e melario. Le api possono scendere dal melario al nido ma non possono fare il percorso inverso. Cosi` quando si rapinano i melari non ci sono api dentro.

Questa e` la teoria, in pratica qualche ape rimane. E se viene lasciato per piu` giorni alla fine qualche ape furbetta trova il modo di tornare su. I telaini non erano tutti completamente opercolati. Ma ho voluto smielare lo stesso. A luglio nella mia zona comincia il raccolto di melata. Non volevo mischiare miele e melata.

Meglio smielare e ridare i melari vuoti da riempire con un (si spera) abbondante raccolto di melata. Smielare e` faticoso. Ecco un altra pillola da inserire nel libro "le cose che gli altri non dicono". I melari pesano di brutto, e meno male che non erano pieni.

Togliere gli opercoli di cera e` un lavoro lungo. Far girare i telaini nello smielatore richiede un certo sforzo. Ovviamente vedere scendere dallo smielatore una cascata d'oro ripaga di tutti gli sforzi fatti.

Ho notato che gli apicoltori in genere sono molto riservati sul loro raccolto di miele. Si limitano a dire "e` andata bene" oppure "e` andata male". Io non ho segreti e non mi faccio problemi a dire i quantitativi. Proprio come il mio collega novello apicoltore Harlok.

L'arnia gialla capitanata da Maria Antonietta ha totalizzato tredici kili di miele. L'arnia verde capitanata da Syssy e piu` recentemente da Vittoria, nove kili di miele. Quattro kili in meno, ma ha "prodotto" uno sciame. Che mi da diritto di sperare in un buon raccolto a luglio.

Per un totale di ventidue kili di miele. Di cui almeno quarantaquattro kili gia` promessi a parenti e amici. Ovvero non ne resta niente. In verita` erano molti di piu`. Solo che durante la fase di smielatura io e il mio staff abbiamo largamente abusato della nostra posizione favorevole.

Stasera a cena tutto avevo un retrogusto di miele... ;^)


.

Se ti piace quello che scrivo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

11 commenti:

Anonimo ha detto...

ma, tu sai di quale gusto è il tuo miele? se si, come lo sai? ieri ho visto un programma su sky che faceva vedere come si toglie la cera dalle cellette, poi si metteva il telaio in un apparecchio,centrifuga e poi esce il fiume d,oro del miele, con qualche traccia di cera, che poi bisogna filtrare, molto interessante! ma poi, mi chiedevo,, come fa un apicoltore a capire di a quale fiore l,ape sugge,, Maria

luby ha detto...

che bello!!!
vedi che maria antonietta ha il suo perchè ad essere inc...ta?
tu gli porti via tutte le sue fatiche da reggente!
è quella che ha regole ferrei e si vede dal "raccolto".
tienila,tienila,tienilaaaaaa!!!!
spero un giorno di poter assaggiare il tuo miele,sperando che ogni anno non prometti a destra e manca.... ;)

Harlock ha detto...

faticoso? ...si, ebbene cerco sempre di non abbattere i miei lettori :-)
meno male che era la prima volta, ho avuto piena collaborazione dalla famiglia. Immagino che in futuro dovrò fare tutto da solo :-(

Anche dalla foto si vede che i tuoi telaini contengono meno miele dei miei. Ogni singolo telaino in media pesava 2,50 kg.

Mauri ha detto...

Ciao, mettila come vuoi, ma ti considero un profanatore di alveari, ti consiglio di andarti a leggere questo http://terraedintorni.blogspot.com/2010/06/api-miele-e-altri-discorsi.html
e allora forse capirai che il miele serve di più alle api che a noi, alla prossima, a dimenticavo, Maria Antonietta deve vivere e continuare a punirti per quello che stai facendo.
Mauri

Novelinadelorto ha detto...

Lascia vivere Maria Antonietta vista la produzione che ti da anche se ti prendi le punture ma ne valle la penna...:P...buona giornata

TroppoBarba ha detto...

@ Maria

Solitamente le api bottinano un tipo di fiore alla volta. Quando c'e` una fioritura abbondante, ad esempio il tarassaco, le api riescono a riempire i telaini solo con quello.

Quando comincia la fioritura metti il melario. Se lo riempiono prima che finisce la fioritura sei sicuro che c'e` solo un tipo di miele.

Se invece ci sono molte fioriture ma piccole, le api cominciano a raccogliere un tipo di nettare poi un altro e cosi` via. Questo tipo di miele e` chiamato millefiori.

Qui da me si puo` fare il miele di tarassaco, di acacia e la melata. E ovviamente il millefiori.

L'acacia e` stata disastrosa quest'anno. Ha piovuto sempre. Le api avevano cominciato a riempire il melario con l'acacia, poi per finire ci hanno messo dell'altro.

Spero di averti chiarito le idee.

@ luby

Mi sono indebitato fino al 2040. Ti metto in lista come la prima del 2041. :-)

@ Harlock

Io ho smielato due melari non pieni. Mi immagino a farne cinque o sei pieni. Che botta.

A proposito, le api ti pungono?

Non potevano pesare 2.5 kg. Hai detto di aver fatto 35 kg di miele. Due melari sono 18 telaini che moltiplicato per 2.5 kg fanno 45 kg di miele.

Lo so sono pignolo. :-)

@ Mauri

Ho gia` letto con molto piacere. Ma ti ringrazio per la segnalazione. Quello che dici mi fa riflettere molto.

@ Novelinadelorto

No. Non ne vale la pena. La produzione non e` stata eccezzionale. Hai mai provato a prendere una decina di punture dalle api? Non e` bello.

Harlock ha detto...

...mi pungono solo quando me lo merito :-)

Quando ho catturato lo sciame mi hanno punto in quattro posti. Ma si fa presto a farci l'abitudine.

Se consideri il vuoto il conto piu o meno torna, non li o pesati tutti ;-)

TroppoBarba ha detto...

@ Harlock

Se fosse troppo facile non sarebbe cosi` bello. ;^)

Questa e` la prova che devo dormire di piu`. Ci ho pensato questa mattina. Il telaino e la cera sono almeno mezzo kilo. I conti tornano, e` il TroppoBarba che e` partito.

Emilio Andena ha detto...

Visto che la lista d'attesa per avere il tuo miele è lunghissima desisto dall'aggiungermi, ma leggendo il post è aumentata la voglia di avere un alveare.

losmogotes ha detto...

sono d'accordo con emilio, anche a noi viene la voglia di incominciare l'avventura con le api. sono però convinto che sia giusto non farsi del male più del dovuto. già la vita è dura di suo. cambia regina!

TroppoBarba ha detto...

@ Emilio Andena

Se non ti metti in lista, non arrivera` mai il tuo turno. Il 2041 non e` lontano. :-)

Consiglio le api a chiunque non abbia paura di qualche puntura. Non so come ho fatto a vivere senza.

@ losmogotes

Cominciate con la teoria. L'anno prossimo in primavera prendete le api. E` un mondo difficile, la regina verra` cambiata al piu` presto.

Posta un commento