domenica 27 giugno 2010

Beata innocenza


Giugno e luglio sono i mesi di punta per l'orticoltura. Non hai un solo attimo di tempo libero. Ogni coltivazione reclama le cure che gli sono dovute. Le irrigazioni sono praticamente giornaliere. Le erbacce e i parassiti crescono a ritmo doppio rispetto alle verdure.

I nuovi aggiunti non sono da meno e vogliono la loro parte. Le fragole vanno tenute a bada col lanciafiamme. Cacciano ogni giorni decine di stoloni, che a loro volta eruttano nuovi stoloni. Abbandonate a se stesse in poche settimane invaderebbero tutto il campo.

Le api, contrariamente alle credenze popolari, devono essere accudite e controllate. Non basta rapinare il miele per essere apicoltori. Tutto questo non pesa perche` lo faccio per scelta e per passione. Ma non vuol dire che alla sera non sia stanco.

Oggi dopo aver accudito le api, bagnato le nuove piantine di fragola fatte con i famosi stoloni, controllato le dorifore sulle patate, irrigato, controllato, legato, sistemato, etc. Ti arriva un tipo bello placido, butta un occhio alle albicocche e poi sentenzia: "Bello avere l'orto, senza fatica hai frutta e verdura gratis".

Senza fatica? Senza spese? Avrei voluto dire molte cose. Ma l'idea di un paradiso terrestre dove senza fatica la natura ci regale i suoi frutti e` talmente romantica che non ho voluto distruggerla.

Ma voi che avete un orto sapete bene che ogni singola foglia di insalata e` intrisa del sudore e del sangue dall'ortolano. ;^)


.

Se ti piace quello che scrivo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

11 commenti:

Sara ha detto...

Senza fatica??! Ma a me uno così manderebbe su tutte le furie!
Ciao! Sara

Elisamu ha detto...

Certo, senza fatica... tutto è così naturale e spontaneo nell'orto. Tu devi solo pensare se vuoi raccogliere i pomodori ancora un po' verdi o rosso vivo, mentre le fragole le trovi già nel cestino quando ne vuoi un po' per la macedonia. Pensa che ho trovato una varietà di meloni auto-seminanti che vanno da soli in frigorifero per essere belli freschi quando vuoi mangiarli!

semola ha detto...

Sante parole. C'è chi immagina l'orto come un "Giardino dell'Eden", in cui tutto cresce spontaneo, l'erba si taglia da sola, basta cogliere i frutti... anzi no, sarebbe troppo faticoso, passi col carrello e li prendi già confezionati. Poi se li porti anche a casa.....
Pensa che a me qualcuno ha detto "Io verrei a raccoglierli ma nell'orto è pieno di insetti e piante .. a me dan fastidio".
Certo meglio il supermercato c'è più varietà, più pulizia e trovi gli zucchini anche a dicembre.

Edera ha detto...

....
da me passano i vecchietti del paese e dicono "eeeeh, sei strana, la terra è bassa...poi quassù è dificile fare l'orto...ma chi te lo fa fare, al super ormai si trova tutto!"

E a me viene lo sgomento, nel vedere che anche chi è nato con le mani nella terra preferisce la vaschetta di plastica del super.

losmogotes ha detto...

eppure fare un pò (o anche tanta) di fatica fa così bene all'umore, all'anima, alla testa, ai polmoni. la sana stanchezza. altro che aria condizionata del super. ma lasciamoli pure andare a comperare le verdure di plastica, così quelle vere le mangiamo noi! ciao

TroppoBarba ha detto...

@ Sara

Io sono uno col tutto. Raramente mi infurio. E poi anche infuriandomi cosa cambierebbe?

@ Elisamu

Qui c'e` un tipo di patata che mandando un sms con scritto PATATA SPAZIO TUONOME, se ne esce dalla terra in stile zombie e si butta nella padella con l'olio bollente. ;-)

@ semola

Fantastico. Nell'orto e` pieno di piante? Non c'e` neanche un bancofrigo? Ma come fai a conservare gli ortaggi. Insetti? Mi sembra poco igienico. ;-)

@ Edera

Potenza del marketing...

@ losmogotes

Infatti, io dormo come un pupo. E mi sento da dio. Sara` l'aria? Sara` l'acqua? Sara` l'orto?

blogredire ha detto...

Sono con tutti,naturalmente,tra orto,il vigneto,il frutteto e il giardino è una vera faticaccia ma ormai sono ortodipendente e ne sono contento.

Anonimo ha detto...

Devo ammettere visto che un pò conosco TroppoBarba,che è difficile che lui si infuri........
la sua specialità e far infuriare gli altri (con rammarico una dote che io non ho)ed è anche un discreto ummm facciamo buon ortolano (visti i risultati di frutta e verdura) ciao C.

TroppoBarba ha detto...

@ blogredire

Io pure :-)

@ C.

Sembra un complimento. Grazie. ;-)

* ha detto...

immagine romantica??????
secondo me è imbecillità pura e quando uno ne è affetto come quel signore non si può sperare di rinsavirlo...
purtroppo è proprio come dite! c'è molta (troppa?) gente ormai totalmente condizionata dal consumismo e dalle 'comodità' della vita moderna che non capisce l'importanza della natura e della sua salvaguardia, il bello di sentirsi in sintonia totale con essa, il bene che ti fa questo genere di fatica(ortolana)nel fisico e nell'umore (sia mentre la fai, sia dopo quando ne gusti i frutti..purtroppo io coltivando sul balcone sono ben lontana dall'auto-produzione, ma almeno ho fatto un passettino). :(
però in internet ho anche scoperto che al mondo non ci sono solo loro!! ma ci sono anche tante persone come me e voi!!!!!! :)
grazie a tutti a nome di un'umilissima follettina ma, sono sicura, anche a nome della natura!!:)

TroppoBarba ha detto...

@ follettinaz

Brava. E` per commenti come questo che tengo aperto il blog. :-)

Posta un commento