venerdì 29 maggio 2009

mercoledì 27 maggio 2009

Piselli aglio e pomodori




Primo raccolto di piselli. Le piante stavano seccando, e ho preferito anticipare un po' la raccolta. Pochi maledetti ma subito. Non un raccolto eccezzionale, ma visto che li mangio solo io, non mi lamento. Per il peso preciso aspetto di averli tolti tutti dai baccelli. Io credo che siano intorno ai tre kili. Nel campo poi ne rimangono ancora un paio di metri. Cosi` a occhi penso che un cinque sei kili li porto a casa anche quest'anno. I motivi di questo raccolto non al top? Troppo caldo, troppe talpe, TroppoBarba.




Ecco il primo aglio. Troppo presto, prestissimo. Non si sono ancora formati gli spicchi. Pero` avevo troppa voglia di una bella aglio olio e peperoncino. E siccome per motivi che ancora mi sfuggono ho piantato una marea di aglio, che va ben oltre i miei piu` pantagruelici bisogni. Ho deciso di tentare la fortuna e ho pescato nel mazzo. Devo dire che il sapore non era male. Forse un po' troppo delicato.



Last but not least. Mentre mi accingevo a dare la solita legata alle pomodore, ho visto che su parecchie piante il bel fiore giallo e` seccato lasciando il posto ad una piccola oliva verde. I primi pomodori! Son troppo felice. Quest'anno i pomodori sono S T R E P I T O S I !


.

martedì 26 maggio 2009

Allarme grandine

Per domani e dopodomani e` segnalata la possibilita` di grandinate. Almeno qui al nord Italia. Ho dato un occhiata alle previsioni per Bergamo. Ecco cosa dicono per domani:


Brevi rovesci e schiarite. I venti saranno prevalentemente deboli e soffieranno da SE con intensità di 6 Km/h. Possibili raffiche fino a 17 Km/h Km/h. Temperatura minima di 17 °C e massima di 29 °C. Quota 0°C a 3600 metri.

Che non sarebbe affatto male. Ho gia` dato alla grandine, per quest'anno sono a posto cosi`. Sicuramente domani metto una bella rete sopra alle pomodore. Non posso rischiare che le mie regine vengano fatte a pezzi dalle bizze di questo tempo impazzito.

Per non rischiare ho chiamato il Grande capo TatanKawhankyLokhy e gli ho chiesto di fare la grande danza contro la grandine. Uga uuh uga aah uga eeh ihhhhhhihhhhh azazelh.


.

lunedì 25 maggio 2009

Tre zucchini


Siam tre piccoli zucchini. Siamo belli e piccolini. TroppoBarba ci cucinera` tralla lero la`.

(I primi tre zucchini della stagione 2009)


.

domenica 24 maggio 2009

Stella patatina


Sembra una stella alpina ma e` il fiore della patatina.
(son poeta e sognatore)


.

L'anguria e` nel campo

L'anguria e` stata messa nel campo oggi. In verita` sono cinque piante. Solita prassi, lavorato il terreno con badile e zappa, messo a dimora le piante e irrigazione finale. Speriamo bene. Sarei veramente felici se gia` al primo colpo riuscissi ad avere un ottimo raccolto.


Anche le carote crescono bene. Nonostante il terreno del campo non sia il piu` adatto. Piccolo trucco, tengo sempre la terra abbastanza umida per evitare che secchi e si chiusa. Se asciuga troppo diventa di marmo, e la carota non riesce a crescere, oppure cresce tutta storta e deforme. E' incredibile quanto riesca a diventare dura questa terra.


P.S. Ma quanto si sta bene con bel sole di questi giorni???


.

venerdì 22 maggio 2009

Le Pomodore tirano di brutto



Il caldo di questi giorni ha fatto schizzare in alto le pomodore. Crescono belle e rigogliose, hanno gia` i fiori gialli. Aspetto con ansia che vengano impollinati, e che diventino dei grossi pomodori rossi.

Oggi ho tolto le "femminelle" o "succhioni" o i mille altri nomi che ogni regione da ai germogli ascellari del pomodoro. E mille sono anche i nomi che si danno a questa operazione. Togliere i germogli ascellari serve per irrobustire la pianta. Altrimenti vi ritrovate con un grosso cespuglio, magari bello da vedere, ma con molte foglie e ramificazioni e pochi pomodori.

Cosi` tutta la forza vitale della pianta finisce nel gambo principale e nei frutti. Avere una pianta piu` longilinea ne facilita di molto la gestione. Operazioni come la legatura, la lotta ai parassiti e la raccolta dei frutti, sono piu` agevoli.




Le zucche non sono da meno. Il caldo ha dato alla testa anche a loro. E stanno viaggiando a ritmi mostruosi. Bisogno pero` stare attenti a dare il giusto apporto idrico. Col caldo spesso e legnoso che c'e` ci vuole un attimo perche` una rigogliosa promessa diventi fieno per conigli.

Ma sicuramente e` meglio avere un clima caldo e secco. Le piante di pomodoro e zucca amano il caldo, i parassiti e i funghi no. Si ha l'effetto combinato di piante sane e parassiti deboli. Una pacchia per l'orticultore. C'e` solo il piccolo problema di portare i secchi d'acqua a forza di braccia. Poco male, vuol dire che anche per quest'anno ho risparmiato i soldi della palestra. ;-)


.

mercoledì 20 maggio 2009

Mefistofelico cane nero

Kyraaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Cosa hai combinato con i fiori?



Bau bua bauf. Auuuuh nni.

Traduzione: Io??? Mi dissocio completamente da qualsivoglia azione atta al danneggiamento di proprieta` private di terzi.


---

Ecco perche` il mefistofelico cane nero NON puo` assolutamente entrare nell'orto.


.

martedì 19 maggio 2009

Cumulo e profezie


E` un po' troppo che non parlo del mio amico cumulo. La faccio adesso con molto piacere. La parte piu` vecchia e` gia` quasi tutta compostata e matura. Infatti e` spuntata una grassa pianta di patata. Un bell'esemplare di pomodoro. E per finire tre piantine di insalata che ho buttato dandole per morte, sono attecchite e hanno ripreso vita.

Insalata zombie. Il ritorno dell'insalata mannara. :-) La germinazione e la crescita di piante viventi e` una delle prove piu` sicure che il cumulo sta facendo il suo sporco lavoro. Non riesco proprio ad abituarmi a questo meccanismo. Butti i resti e ne ricavi ottimo compost. Un perfetto cerchio biologico.

Ogni volta che vado nel campo e guardo il cumulo non posso fare a meno di pensare quanto sia bella e razionale la biologia di questo pianeta. E tutte le sante volte mi torna in mente questa profezia.


Profezia degli Indiani Cree
Solo dopo che l'ultimo albero sarà stato abbattuto.
Solo dopo che l'ultimo fiume sarà stato avvelenato.
Solo dopo che l'ultimo pesce sarà stato catturato.
Soltanto allora scoprirai che il denaro non si mangia.


Tenetevi i vostri soldi e lasciatemi il mio magico cumulo. Mai profezia e` stata piu` azzeccata di questa. L'avidita` sta strangolando la terra. Basta paroloni e prediche, torniamo alle cose di tutti i giorni. Mi devo assolutamente ricordare di dare una bella girata al cumulo. Almeno la parte nuova dove non ci sono patate, pomodori e insalata. Accelera il processo di compostaggio.

P.S.
Sono questi piccoli gesti di tutti i giorni che forse possono dare una qualche speranza al futuro.


.

domenica 17 maggio 2009

Fiori di caco




Il caco e` l'ultimo albero da frutto a mettere i fiori. Almeno fra gli alberi che sono nel campo. E` sara` anche l'ultimo a dare i frutti. Le foto sono le solite da "avvistamento ufo". Ma credetemi quando dico che i fiori del caco sono stupendi. Carnosi e lucidi sembrano davvero di un'altro pianeta.

L'albero di caco e` sicuramente uno dei piu` eleganti. Aggiungete che non necessita di particolari cure, ed e` quasi immune da malattie e parassiti. In pratica la mia pianta ideale. Unico neo: i cachi mi piacciono come la grandine poche ore prima del raccolto. Perche` la pianta di caco non puo` fare le banane? ;^)


.

Lo spinacio mi snobba

Sono nati, stanno crescendo. Ma non mi soddisfano. Ho seminato una bustina intera e ne sono nati pochissimi. C'e` qualcosa che mi sfugge. Sara` l'aria? Sara` l'acqua? Sara` la terra? Non lo so. Spero di riuscire almeno a mangiarci una volta.

Questa e` la quarta semina di quest'anno, e il raccolto e` stato magro. Ma non mi arrendo. Passato il caldo torno all'attacco. Spinacio tu mi hai provato e io ti distruggo. Non c'e` verso che mi arrenda.

Con la pazienza e la vaselina la lumaca scala una collina. :-)




.

venerdì 15 maggio 2009

Feed RSS


Spulciando i dati che mi fornisce google analytics, mi sono accorto che molti non usano i comodissimi feed rss per seguire il blog. Di solito non vado mai fuori tema, ma questa volta mi pare che ne valga la pena.

Cosa sono i feed rss? Lasciamo perdere tutti i tecnicismi e i paroloni che di solito si associano al mondo della tecnologia. Restando un po' terra terra, potete immaginarveli come una sorta di indice intelligente di un sito o di un blog. Se mi legge qualche guru di internet mi spiuma. ;^)

Ci sono vari programmi che implementano questa soluzione tecnica. Io uso Firefox e quindi lo prendo ad esempio. Come si vede nell'immagine, ho un comodo segnalibro dove sono elencati tutti i post piu` recenti del mio blog. Quelli gia` letti sono evidenziati da un'icona diversa.

Cosi` diventa molto facile tenere d'occhio un blog, vedere quali sono i nuovi post e quali sono quelli ancora da leggere. Spero di essere stato chiaro e utile. Ecco alcuni link per approfondire.

http://it.wikipedia.org/wiki/Really_simple_syndication


http://support.mozilla.com/it/kb/Segnalibri Live

http://www.gekissimo.net/2008/06/rss-cosa-sono-e-come-si-usano.html


.

giovedì 14 maggio 2009

Dopo i fiori ecco i frutti



Dopo i fiori, sono arrivati i frutti. Sono piccoli e asciutti. Ma avranno tutto il tempo per ingrassare a dovere. Sperando nella clemenza del tempo. Adesso se possibile vorrei un po' di pioggerella fine e delicata. Diciamo per un paio d'ore. Seguita da un setto otto giorno di sole intenso ma non implacabile. Con temperature notturne intorno ai ventitre` gradi. Chiedo troppo?


.

martedì 12 maggio 2009

Aggiornamenti da Cristina

Ricevo e pubblico volentieri un'altra serie di foto da Cristina.


Caro TroppoBarba,

le soddisfazioni aumentano. Incredibile ma vero anche io ho fatto il mio
primo raccolto (apri le foto e capirai).
Tutte le coltivazioni procedono nella loro crescita, i frutti si
sviluppano dalla sera alla mattina, sono decisamente entusiasta.
Ti mando qualche foto d'aggiornamento, speriamo non sia solo fortuna del
principiante.

Se vuoi pubblicare, fa' pure senza problemi ;)

Cristina


P.S. da TroppoBarba
Piccolo consiglio: togli un po' di pesche. La pianta ti ringraziera` e avrai un raccolto con pezzature piu` grosse e frutti piu` gustosi.

Quasi dimenticavo, complimentissimi. Hai davvero il pollice verde. :-)


.


Sputano anche i fagioli



I fagioli e i fagiolini, che ho piantato martedi` scorso, hanno deciso che era tempo di dare un occhiata a questo famoso pianeta terra. Spuntano anche le biete da taglio. Insomma niente di nuovo nel campo. La natura fa il suo corso.

Eppure quando arrivo nel campo e butto l'occhio sul terreno che fino a ieri era nudo. E vedo quel piccolo caparbio braccino verde, che cerca disperatamente di farsi strada nella dura terra per avere il suo posto al sole. Non posso fare altro che tirare un grosso sospiro, e lasciarmi andare all'emozione.


.

lunedì 11 maggio 2009

Kiwi e ciliegie


Continua la serie di foto fatte all'ape mentre svolge il suo indispensabile lavoro. Oggi l'ho beccata su un fiore di kiwi. Cito la celebra profezia di Einstein:
Quando le api scompariranno, all'uomo resteranno circa quattro anni di vita
Senza le api che impollinano i fiori non potremmo mai raccogliere i frutti. Come queste belle ciliegie qui sotto. Che sono ufficialmente il primo frutto raccolto in questo duemilanove. Giubilo e sobbalzi di gioia. Sono dolcissime. Se mangiate appena colte dalla pianta sono ancora piu` buone.

Ho rincalzato le patate, una fatica immane sotto il sole che c'era oggi. Stanco ma felice mi avvicino al ciliegio, e colgo i suoi preziosi frutti rossi. Non so immaginare niente di piu` bello.



Ecco qua cinque belle ciliegie. Le volevamo rosse. Sono proprio rosse. :-)


.

sabato 9 maggio 2009

Lo zoo e` qui



Un altro ospite del BarbaZoo. Una rana verde. Trovata oggi che pascolava tranquilla nel campo. In teoria e` un mio alleato, in quanto si nutre si limacce e piccoli insetti. In pratica non mi interessa, e` troppo carina per temere qualcosa da me. :-)


Ho messo la rete antiCorvo intorno al ciliegio. Sono stato molto attento a non lasciare nessuna apertura. Per due motivi semplici. Primo il corvo e` dannatamente intelligente e caparbio. Se c'e` un apertura lui ci entra e si pappa le ciliegie.

Secondo, non voglio che altri uccelli meno intelligenti e caparbi entrino per errore nella rete e, lasciatemelo dire, ci lascino le penne. Le ciliegie sono vagamente mature, ma i corvi hanno gia` cominciato il banchetto.

Domani appendo anche qualche cd sull'albero. Non perche` i corvi siano intolleranti verso la musica. E` il riflesso argento che li spaventa. Con tutta questa bardatura medioevale spero che non ne soffra troppo il ciliegio.


.


venerdì 8 maggio 2009

Tanta fatica per niente

Passata l'ondata delle semine posso lasciarmi andare a un po' di riposo. Solo un po' pero`, altrimenti spezzo il ritmo. Innaffio e aspetto con fiducia che spuntino i fagioli, i fagiolini e le biete. La seconda semina degli zucchini va a gonfie vele. E le zucche che ho messo a dimora sembrano promettere miracoli.

Sembrerebbe tutto a posto. Se non fosse che la mia traballante stabilita` psichica ha subito un altro grave attacco. Ho passato il ponte del primo maggio nel campo. La domenica ero la` con la motozappa, come ho scritto in questo post. Ho lavorato la terra con impegno e precisione.

Prima preoccupazione avere un terreno sano e ben lavorato. Poi navigando per i blog dei colleghi telematici mi imbatto in questo post. Mi incuriosisce e chiedo, funziona? Mi dicono di si, ha pure un nome: no-till. E infatti basta una breve ricerca sul web per documentarsi sulla faccenda.

Ecco cosa dice wikipedia, e` in inglese, in quella italiana non e` ancora stata inserita la voce. Niente lavorazioni, niente domeniche a fresare. Solo il meglio che la natura puo` dare. Resto un po' scettico. Voglio vedere i risultati prima di gridare al miracolo.

Forse sono troppo legato alla figura eroica di un ortolano che sacrifica tutto alla cura maniacale delle sue verdure. Personaggio piu` adatto alla letteratura che alla vita reale. Che posso farci sono un romantico.

.

martedì 5 maggio 2009

Fagioli e fagiolini

Per la cronaca ho seminato: fagioli, fagiolini, bieta, cipollotti e ancora spinaci. Una fila di bieta da taglio. Una fila di fagiolini e due file di fagioli. Prendo cinque o sei fagioli e li metto insieme in una piccola buchetta, che poi ricopro con un po' di terra. Non troppo profondi.

Il terreno pesante come il mio tende a soffocare i semi, se avete un terreno piu` sciolto potete anche seminarli piu` in profondita`. Dopo che sono spuntate le piante le rincalzo un po'.

Ennesimo tentativo con gli spinaci. Lo so sono fuori tempo massimo. Ma non mi rassegno a un raccolto deludente. Ho lavorato bene il terreno, poi ci ho messo sopra del terriccio. Ho seminato gli spinaci a spaglio e poi un altro strato fine di terriccio. Una leggera innaffiata e via. Tutto questo sempre per ovviare all'inconveniente del terreno troppo duro e legato.



Non solo duro lavoro e tribolazioni. Qui sopra potete vedere i primi fiori dei piselli. Piccole gioie che aiutano a tirare avanti.


.

lunedì 4 maggio 2009

Missione compiuta



Oggi verso le tre e mezza un piccolo brivido ha percorso la mia schiena. Un paio di tuoni e un cielo che si faceva nero. La domenica passata a fresare, buttata via da un temporale. Invece l'amico favonio ha spazzato via le nubi. E` caduta solo qualche innocua goccia di acqua.

Cosi` ho potuto finalmente seminare nel campo. Sono leggermente in ritardo, ma ho dovuto piegare la testa alle bizze del tempo. Adesso spero in un maggio favorevole, per le mie piantine. Prima fra tutte la regina Pomodora.

La Pomodora e` la pianta per cui vivo. Bella elegante profumata, e generosa. Ne ho messo a dimora trentasei gambe, amorevolmente allevate fino ad ora. Mi fa un po' specie sapere che questa e` la prima notte che passano lontano da casa. Sole e sperdute in mezzo al campo. Forza piccole mie!

Oltre alle Pomodore ho piantato le melanzane, i peperoni, il basilico e dei cespi di insalata. Per questi ortaggi non ho ancora raggiunto l'indipendenza. Compro le piantine che poi ripianto nel campo. L'anno prossimo conto di aggiungere anche peperoni e melanzane nel semenzaio.

Qualche numero: sei melanzane viola a palla, sei melanzane nere lunghe, dodici peperoni gialli, sei piantine di basilico e una quindicina di cespi di insalata varia.

Anche le zucche hanno trovato il loro posto nel campo. Quattro zucchieri con due piante ciascuno, piu` una messa nelle vicinanze del cumulo. Avevano proprio bisogno di essere messe nella terra, il vasetto era diventato piccolo per la loro prepotente voglia di crescere.

Lo zucchiere consiste in un piccolo cumulo di terra mischiato al compost maturo dell'anno scorso. Leggermente rialzato rispetto al resto del campo.

Non mi resta che aspettare, non dimenticandomi di innaffiare. Domani finisco la semina con le ultime verdure che mi sono rimaste. Il grosso pero` e` fatto.


.

domenica 3 maggio 2009

Abile colpo

Finalmente dopo tanto parlare di questo famigerato abile colpo di motozappa, stamattina ho potuto concretizzare le mie parole. Lo so e` domenica. Ma per l'ortolano premuroso non esiste festivita`. Sta al passo con il ritmo della natura. E la natura se ne frega delle domeniche e dei giorni festivi.

Oggi era il giorno propizio per fresare il terreno. Non ho potuto fare altro che prendere la motozappa e andare nel campo. Avevo preventivato di fare tutto in due orette. Sono andato nel campo alle nove, sono tornato a casa a mezzogiorno passato.

Siccome non me ne capitano abbastanza, ha voluto dare il suo contributo anche la motozappa. Lo stramaledetto ( da me ) filo della frizione si e` rotto. Ero a meta` del lavoro, avevo finito di fresare lo spazio in cui mettere le piante di pomodori.

Mi mancava la parte delle zucche e in mezzo alle file delle patate. Breve parentesi. Io le file delle patate le tengo molto larghe in modo da poter lavorare con comodita`. Infatti ci passa in mezzo la motozappa. Se si piantano vicine, quando crescono soffocano le infestanti. Ma io amo passeggiare nel campo di patate e guardarle una per una.

Visto che meta` lavoro era fatto e tenendo conto che e` domenica qualsiasi persona di buon senso avrebbe mollato il colpo e sarebbe andata via. Io non sono una persona di buon senso. Non avevo un altro filo per sostituire quello spezzato. Quindi ho preso i soliti attrezzi, spago, sputo e improperi vari, e mi sono messo all'opera.

Non mi daranno il nobel per la meccanica, pero` va. E sono riuscito a finire il lavoro. Non avrei mai potuto tornare a casa lasciando il lavoro a meta`. Non mi sarei sentito a posto. Il mio motto e` "Vittoria o morte".

Se esiste un inferno, con tutti gli sproloqui e i bestemmioni di oggi, penso di aver messo una grossa caparra per il biglietto di ingresso. Spero di trovare buona compagnia.


.

sabato 2 maggio 2009

Zappetto con affetto

Finalmente il sole. Si puo` mettere mano alle questioni dell'orto. Oggi ho zappettato per bene i piselli, la cipolla, lo scalogno e l'aglio. E` bastato un giorno di sole per formare una crosta dura. I terreni duri come il mio vanno tenuti sempre mossi.

Altrimenti diventano duri come marmo, e l'umidita` della terra evapora in un batter d'occhio. Infatti si formano piccoli canali che vanno molto in profondita`, da cui l'acqua viene pompata fuori dal calore del sole.

Non basta pero` una semplice zappettata. Occorre zappettare con affetto. I benefici della zappettata con affetto sono molteplici. Fa bene sia al terreno, sia alle verdure ma soprattuto a chi zappetta. :-)

Domani se il tempo tiene daro` il famoso abile colpo di motozappa. E settimana prossima si scatena l'inferno con la semina di tutto il seminabile. Zucche e pomodori in testa.




Ed ecco i miei peperoncini. Crescono bene, ieri li ho messi in vasetti singoli.


.

venerdì 1 maggio 2009

I danni della grandine




Ecco i danni che la grandine ha fatto sui miei adorati frutti. Quelle nella foto sono albicocche, ma non ne e` stato risparmiato nessuno. Mi consolo col fatto che non dovro` venderle.

Me le mangio io, e al massimo le regalo. Pero` il mio orgoglio di frutticoltore e` ferito.Presentare un frutto con un difetto e` una cosa che mi scoccia parecchio. Vuol dire che me le pappero` tutte io ;^)

P.S.
Buon primo maggio a tutti i lavoratori, in particolare ai lavoratori orticoli :-)


.