sabato 3 dicembre 2011

Lavorare di fantasia


Piove. E anche se vorrei tantissimo cominciare i lavori invernali nell'orto, non mi resta che rimandare. Oggi avrei voluto spargere il concime nel campo. Per poi vangare. Nelle mie intenzioni vorrei finire prima di natale.

Ma la fretta non e` di casa nei lavori in campagna. Qui il ritmo lo fanno le stagioni. Il tempo si misura in anni. Si impara cosa vuol dire la pazienza. Tutto e subito non esiste. Impegnarsi per mesi, per poi magari vedere andare tutto in fumo. E ricominciare.

Il mito tutto occidentale di una crescita infinita, si infrange di fronte alla realta` di un orto. C'e` il tempo della semina, quello della raccolta, e infine quello del riposo. Poi il ciclo riprende. Solo cosi` il ciclo riprende.

Cosi` mi aggiro nel campo rimuginado questi pensieri. Non fa freddo come dovrebbe. E le foglie del ciliegio non ne vogliono sapere di cadere. Anno bislacco. Di quelli da segnare. Quelli che si ricordano per anni.

Fino a ieri anche le api erano insolitamente attive. Oggi piove e non se ne vedono. Inverno caldo, consumi maggiori all'interno dell'alveare. Le api sono piu` attive, si muovo di piu` e di conseguenza mangiano di piu`. Negli inverni freddi sono strette nel glomere e i consumi sono ridotti.

Adesso sembra che la primavera sia lontana anni luce. Ma al primo raggio si sole, al primo fiore nuovo, tutta questa malinconia sparira`. Non ci sara` piu` tempo per pensare, sara` il momento del fare. La semina, e poi la raccolta. E poi di nuovo l'inverno. Un altro ciclo, un altro anno.


.

Se ti piace quello che scrivo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

8 commenti:

luby ha detto...

Tra qualche giorno arrivera' il mio ciliegio da balcone, non vedo l ora!
Non so se avra' foglie , ma di sicuro lo osservero' tutti i giorni! Ho sempre sognato avere un albero tutto mio :)
Cosi la realta' delle stagioni sara' ancora piu' vicina a me!

Sono del parere che la natura ha il potenziale per distruggere il suo virus, "l' uomo", solo non lo fa perche' in fondo ci vuol bene, e allora ogni tanto si diverte a farci inpazzire :0)
Lasciamola giocare, ne ga tutto il diritto!

Voci dicono che sara' un corto e gelido inverno...ed io aspetto con pazienza ed inizio a ripare le mie adorare piantine

manu' ha detto...

Ciao Troppabarba,questo pomeriggio sono stata a caccia di alberi da frutto!!!Mio papa'si e'privato di ben 4 giovani piante che facevano parte del suo meleto:un caco(forse caco-melo..),un ciliegio selvatico gia'innestato da lui,una prugna e una pesca che fara'frutti bianchi e pelosi hmmmm....Il bosco ci ha poi donato un ultimo alberello che desideravo molto:un gelso nero!!!Qui lungo le rive del fiume ce ne sono di grandi e bellissimi ,ricordo dei tempi dell'industria della seta!Gli alberi hanno tutti un paio d'anni,anche io dovro'imparare ad accudirli con pazienza!!!!ciao

TroppoBarba ha detto...

@ Luby

Buona fortuna col tuo nuovo amico ciliegio. E non mancare di tenerci informati.

@ manu'

Fantastico, un frutteto in piena regola. Il gelso fa quei frutti simili alle more? Ce ne sono parecchi anche in riva al brembo. Allevare le piante e` un lavoraccio, ma da grandi soddisfazioni.

Anonimo ha detto...

Ciao sono luby, google per errore mi ha rimosso il blog :(
Ora vedo se importare quello che ho salvato su nuoVa piattaforma o aspettare fino al ripristino del mio adorato blog.
Ti seguo comunque.
Ciao

Ps il ciliegio e' in dirittura di arrivo!!!!!

TroppoBarba ha detto...

@ Luby

Io lo vedo ancora il tuo blog. Appena arriva il ciliegio, voglio un post con la foto. :-)

PattyLoc ha detto...

Rimanere un po' in ascolto sulla riva del fiume, in un giorno d'inverno fa bene all'anima...e al corpo, godiamoci un po' di riposo!

manu' ha detto...

Si simili alle more ma piu' lunghi e all'apparenza meno succosi,penso di averli assaggiati una sola volta in vita mia e non mi ricordo nemmeno che sapore hanno...so che si usano soprattutto per fare marmellate!Perche'volerne un albero e' un mistero anche per me!!!Forse per simpatia verso i bachi!

TroppoBarba ha detto...

@ manu'

La via del mistero e` sempre la piu` gradita.

Posta un commento