mercoledì 4 agosto 2010

Naufragar mi è molto dolce in questo giallo mare


Smielato la melata. O forse sarebbe piu` esatto dire smelata la melata.  Resta il dubbio. Insieme alla certezza della bonta` di questa delizia. Poco amata, poco conosciuta, ma con tanto affetto da dare.

Tolto i melari con grande facilita`. Io penso che sia tutto merito della mia fortuna sfacciata. Ma qualcuno inizia anche pubblicamente a dire che "ci ha preso la mano". Io non sono troppo convinto, ma e` bello sentirlo.

La melata e` l'ultimo raccolto di miele per l'anno in corso. Adesso si pensa a sistemare le apine per l'inverno. Nel gergo teNNico degli apicoltori si dice invernare le api.

Telaino disopercolato

I melari verranno ridati alle api per una settimana circa. Che provvederanno a ripulirli per bene da tutti i residui di melata. Cosi` poi li posso mettere via per il prossimo anno.

Totale produzione melata trentanove kili. Qui si impone la solita sparata sul sapore. Gusto di pomodoro cotto, con ananas e mirtillo. Cacao magro, e tabacco. Terra di siena cono radici di rabarbaro. E un piccolo ma significativo retrogusto di zenzero.

Telaini nello smielatore

Lasciando stare le mie sparate. La melata e` meno dolce rispetto al miele prodotto col nettare. Non che sia amara per carita`. Con tutta una gamma di sapori e odori che altri mieli si sognano. Forse e` per questo suo carattere troppo marcato che ha molti non piace.

La melata non aggiunge solo dolcezza. Vuole un ruolo da protagonista in ogni preparazione, e se lo prende con la forza. Credo che quest'anno visto il disastroso raccolto di acacia sentiremo ancora parlare di melata.

Se non siete apicoltori o curiosi il post finisce qui. Per tutti gli apicoltori ma soprattutto per i numerosi curiosi che mi seguono ecco un piccolo aneddoto. Per prelevare i melari si mette il giorno prima un attrezzo chiamato apiscampo.

Le api possono scendere dal melario al nido ma non viceversa. Cosi` al momento del prelievo nel melario non ci sono api. Le api sentono comunque l'odore del miele e si affollano sull'apiscampo cercando di salire.

Poi una volta tolto scrollo le api sull'apiscampo davanti all'arnia. Oggi cosi` per caso mi cade l'occhio e chi ti vedo sull'apiscampo? La regina, Vittoria per l'esatezza. Breve briefing con un apicoltore navigato. Che mi ha subito rimproverato.

Mai e poi mai scuotere le api davanti all'arnia. Sempre dentro l'arnia. Perche` non si sa mai dove si e` ficcata la regina. Se l'avessi sbattuta davanti all'arnia non sarebbe stata in grado di rientrare.

Anche stavolta mi e` andata di c**o.


.

Se ti piace quello che scrivo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

10 commenti:

* ha detto...

accidenti!
questa invece si che la riceverei volentieri da te!
credo di non aver mai mangiato la melata...sarei proprio curiosa..
ps: perchè la regina non sarebbe stata in grado di rientrare?non esce mai?
ciao, follettinacuriosaegolosaslurp

Irene ha detto...

Io amo moltissimo la melata. La compro dai frati vicino a casa mia.....e la metto in ogni dolce possibile e immaginabile, nel thè e nel cappuccio. Gli da un sapore inconfondibile. Faccio un plumcake con pere cioccolato e melata.
Bravo Troppobarba. a quando un vasetto anche minuscolo ai tuoi bloggers?
ciao Irene

luby ha detto...

credo che ti soprannominerò fortunello allora!
dai,sbagliando s'impara!

Novelinadelorto ha detto...

Prima di tutto coplimenti x la melata e dimmi na roba...prossimo anno le tue apine ti faranno più miele o questo e tuttu quello che fanno 2 o 3 arnie che hai?...Io nn mangio tanto miele ma la melata nn l0ho mai assaggiata e nn mi dispiacerebbe 1 ragalino da della tua melata...:P...buona giornata e ancora complimenti

TroppoBarba ha detto...

@ follettina

Non l'ho ancora messa nei vasetti. Ma e` gia` finita. Un po' e` colpa mia che la regalo. Cosi` e` facile finire le scorte. Ma devo confessare che pur di averla si sono fatti aventi anche clienti paganti.

La regina esce solo in due casi. Quando si accoppia, e quando sciama. Poi resta tutta la vita nell'alveare. Vita che puo` durare anche cinque anni.

@ Irene

La melata per me e` uno dei mieli migliori. Manca un po' di educazione alimentare. In questi ultimi tempi pero` sta arrivando anche lei sul podio. Un po' quello che e` successo col miele di castagno.

Per il vasetto vale quello che ho scritto sopra a follettina. Non sai come mi spiace quando mi chiedono il miele e devo dire "non ne ho". Per questo l'anno prossimo conto di ampliare l'apiario. Tempo e soldi permettendo.

@ luby

Solo sbagliando si impara. Non c'e` altra via. Se stessi tutto il giorno sul divano farei un solo errore.

@ Novelinadelorto

Grazie. Le api fanno da zero a un tot di miele. Dipende da molte cose. Quest'anno e` stato un anno pessimo per la api. Puo` darsi che l'anno prossimo ci sia zero miele. Oppure che ce ne sia tantissimo.

Signor Taldeitali ha detto...

Un apicoltore piuttosto esperto ci disse di scrollare le api sempre davanti all'arnia, perchè sopra si arrabbiano parecchio.
Noi se abbiamo qualche dubbio facciamo da sopra, ma per lo più spazzoliamo e scrolliamo da davanti.
Pensa che abbiamo spazzolato tutta una famiglia, regina compresa, ad una decina di metri dall'arnia e sono tornate tutte nell'arnia, regina compresa.

TroppoBarba ha detto...

@ Signor Taldeitali

Quante famiglie accudite? Dove? Se posso saperlo. Io ho notato che va a giorni. Alcuni giorni sono tranquille, e puoi fare quello che vuoi. Altri, anche usando la massima attenzione, si incazzano.

* ha detto...

grazie delle informazioni..per la melata mi hai proprio incuriosito, mi sa che mi darò da fare e cercherò un apicultore che me la faccia assaggiare..la melata.. :p
per le api invece mi sa che sono proprio come noi umani..a giorni gli girano storte e ti aggrediscono per un nonnulla..proprio come noi.. :)

TroppoBarba ha detto...

@ follettina

Felice di averti aperto nuove porte.

* ha detto...

sempre aperta al nuovo... :)

Posta un commento