martedì 1 novembre 2011

Frutta invernale


Il meteo prevede una grossa perturbazione in arrivo. Si parla di almeno quattro o cinque giorni di pioggia. Non so se stavolta ci azzeccano. Ma io nel dubbio ho raccolto i kiwi.

Dopo l'eccezzionale risultato del 2010, era dura ripetersi. Infatti quest'anno mi fermo a quota nove cassette. Che per il mio fabbisogno personale sono piu` che sufficienti.

L'alternanza di produzione e` un fenomeno naturale. Il bravo coltivatore sa mettere in atto procedure e accorgimenti per addolcire tale fenomeno. Cosi` da avere una produzione il piu` possibile costante negli anni.

E non come il sottoscritto che passa da annate record ad annate di magra. Certo il clima quest'anno non e` stato di molto aiuto. Troppo caldo, troppo secco e una grandinata che non mi meritavo.


Raccolti anche i cachi. La pianta comincia a dare raccolti generosi. Quest'anno a superato i cinquanta cachi. Qui non e` tanto la pioggia che puo` fare danni. Sono gli uccelli, appena c'e` un caco maturo corrono subito a banchettare.

Mi e` capitato di vedere anche un paio di calabroni. Non si erano accorti che siamo in inverno. Sulla pianta di caco ci sono anche parecchie cocciniglie. Appena raccolto tutti i frutti e dopo la caduta delle foglie, faro` un trattamento con olio bianco.


.

Se ti piace quello che scrivo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

14 commenti:

Zappatore a Tokyo ha detto...

Da 24 a 9, certo uno potrebbe demoralizzarsi, ma io plaudo! Sempre d'ispirazione. Grazie.

blogredire ha detto...

Nel dubbio abbiamo fatto bene,i cachi li tirerò giù fra qualche giorno,spero di non pentirmene,ma sono ancora troppo indietro,parecchio più dei tuoi e di Emilio,chissà perchè poi...

..althea officinalis.. ha detto...

buoni i kiwi, bello il blog. ciao uomo con la barba, ora ti leggo tutto!!!

webinki ha detto...

Ciao TroppoBarba, una curiosità riguardante i kiwi: quante piante sono?
Ciao

maddalena ha detto...

Il mio kiwi autofertile, piantato in primavera, non solo non ha un frutto, ma neanche più una foglia verde. Però mi sento che è ancora vivo e che dopo l'inverno si riprenderà. Dammi qualche speranza nel giorno dei morti!

TroppoBarba ha detto...

@ Zappatore a Tokyo

Barcollo ma non mollo. Nove cassette sono sufficienti. Non mi posso lamentare. Sarei un ingrato.

@ Blogredire

Solo il tempo sapra` darci ragione.

@ ..althea officinalis..

Uomo barbuto sempre piaciuto... :-) Benvenuta.

@ Webinki

Sono tre piante femmina, di cui una a un ramo innestato maschio.

@ Maddalena

Non mi pare esistano kiwi autofertili. Al massimo si puo` innestare il maschio sulla femmina o viceversa. Speranza ne ho quanta ne vuoi. Bastano dieci kili?

Emilio Andena ha detto...

I miei kiwi sono ancora ben protetti dalle foglie, rimando la raccolta di qualche giorno e incrocio le dita.

luby ha detto...

A me basterebbe una sola cassetta figurati!!! Farei un poco di marmellata, un poco di gelatina, un poco di pancia piena di kiwi natur!!
:)
Quest ' anno forse mio suocero pianta un cachi!!!!
Se cosi' fosse sarei al settimo cielo!!!!!!
Per ora ho raccolto due alberelli nuovi di olive e sto producendo a piu' non posso!
Che soddisfazione!!!

maddalena ha detto...

L'alberello è completamente spoglio, penzola solo il cartellino, che recita: autofertile, a rapida crescita, foglie caduche. E' quest'ultima osservazione che mi fa sperare in una morte apparente.
Facciamo dieci chili e mezzo di speranza, sempre meglio abbondare.

TroppoBarba ha detto...

@ Emilio Andena

Il meteo parla di un nubifragio. Vedremo se ci azzeccano.

@ Luby

Sul tuo terrazzo non ci sta un pergolato coi kiwi? ;-)

@ Maddalena

Lo hai gia` potato? Ha mai prodotto qualcosa?

maddalena ha detto...

piantato in primavera, i rami si sono allungati e arrotolati alla pergola, aveva un piccolo frutto, poi è sparito, le foglie seccate. Che dici devo potarlo? Mi sembrerebbe un'autopsia... ma se dici provo...

TroppoBarba ha detto...

@ Maddalena

Ti ho chiesto della potatura perche` credo che sia una pianta femmina con innestato un maschio. Se lo avessi avuto da molti anni, avevo pensato che magari durante la potatura avresti potuto accidentalmente tagliare il maschio.

Ma se l'hai messo a dimora quest'anno vai tranquilla. Il kiwi ci mette relativamente molti anni a fruttificare. Anche fino a cinque. Che poi e` relativamente presto, trattandosi di piante non innestate. Ma questo e` tutto un altro discorso.

Secondo me non fara` frutti nemmeno l'anno prossimo. Cerca di vedere se vedi un ramo con un nodo alla base. Quello e` il ramo innestato. Tutto questo basandomi sul fatto che non credo esistano kiwi autofertili. Posso sempre sbagliarmi.

Per la potatura il discorso si fa ancora piu` lungo. Per massimizzare la produzione e accorciare i tempi la potatura e` d'obbligo. Ma una potatura sbagliata peggiora le cose. A volte e` meglio che la natura faccia il suo corso.

Conscio ti averti incasinato le idee, ti saluto.

maddalena ha detto...

Ma no che non mi hai incasinata, anzi grazie delle informazioni.
Ho cercato il nodo dell'innesto, ma non sono sicura di averlo trovato.
Non l'ho mai potato, quindi il maschio comunque è salvo.
Vedremo.
Per ora aspetto.
E intanto combatto una terribile lotta contro i parassiti: le orchidee hanno preso i bruchi, e i miei bambini i pidocchi.
Mannaggia!
Ti saluto anche io

TroppoBarba ha detto...

@ Maddalena

Il fatto che io non conosca tale varieta` di kiwi non e` la prova che non esiste. Aspettare serve sempre. Auguri per la tua lotta. E mi raccomando non confondere i rimedi. ;-)

Posta un commento