sabato 27 febbraio 2010

Semino di sabato spinaci e insalata

Sabato di sole. Breve controllo dello stato del terreno. Riunione col mio staff, e decisione presa. Si semina. Domani le previsioni danno pioggia. Significa dover poi aspettare che il terreno asciughi prima di poter seminare.

Vuol dire aspettare ancora una settimana o dieci giorni. Troppo. Ho preferito seminare oggi. Anche perche` la scimmia della semina urlava a squarciagola.

Ufficialmente questa e` la prima semina del duemiladieci. Francamente non potevo piu` resistere oltre. Cosa ho seminato?

Spinaci e insalata riccia. Dopo aver lavorato il terreno con la zappa e averlo pareggiato col rastrello, ho seminato a spaglio. Per proteggere dal freddo ho coperto il tutto col tessuto non tessuto.

Che in caso di pioggia servira` anche a evitare la compattazione del terreno. Adesso? Niente, si aspetta. Ogni giorno si butta un occhi impaziente per vedere quando e se spunta qualcosa. Qualcuno mi ha gia` segnalato che la luna e` sbagliata.

Conosco un paio di persone che hanno piantato con la luna giusta una decina di giorni fa. Ad uno sono gia` spuntati gli spinaci, all'altro no. Hanno seminato lo stesso giorno e sono pure vicini. Misteri delle semine. Ma sono sicuro che se io dovessi avere problemi diranno subito che la colpa e` della luna sbagliata. Se invece gli spinaci dovessero spuntare il fatto non verrebbe registrato.

Io sto zitto e aspetto.


.

Se ti piace quello che scrivo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

11 commenti:

ortolandia ha detto...

Caro TroppoBarba, ti dirò..
Io ho preferito aspettare ancora un po'. Anche da me la giornata sembrava buona, mite e propizia per le prime semine. Però il terreno è ancora pesante, compatto, praticamente un pantano. Non me la sono sentita di rischiare un inutile spreco di semi e di di tempo, aspettando invano una provvidenziale germinazione che non arriverà mai, per poi ritrovarmi a marzo inoltrato con un pugno di mosche in mano. Meglio pazientare ancora.
In compenso ho cominciato con le semine in vasi e cassette. Lì è più facile preparare un accogliente letto di semina, magari al riparo in una stanza riscaldata o in bella mostra su un bel balcone soleggiato. Chissà.
Chi vivrà vedrà..

Emilio Andena ha detto...

Sono anch'io del parere che sia meglio non anticipare troppo le semine,troppo spesso si è costretti a riseminare, le mie della settimana scorsa erano dettate soprattutto dall'impazienza. Per quanto riguarda la luna sono perfettamente d'accordo
con te.

TroppoBarba ha detto...

Sono perfettamente d'accordo. Meglio aspettare che dover riseminare. Ma vi chiedo di fare un atto di fede per questa volta. Le condizioni minime per la semina c'erano. Oggi poi non ha piovuto tanto come previsto, solo una leggera pioggerella. Sono abbastanza convinto di averla imbroccata. Vi terro` al corrente.

Edera ha detto...

Io ho seminato in campo piselli e fagiolini.Il mio compagno dice che è troppo presto. Per adesso, ho coperto tutto con tessuto non tessuto e incrocio le dita.
Dai semi in serra ancora non ci sono segni di vita.
Ma si sa, bisogna aspettare :)
(in questi giorni semineròanche io spinaci e insalata,poi vediamo)

semola ha detto...

"sono verdi e sono belli...
son spuntati i miei piselli"
Spettacolo.. son felice..
ho fatto piccoli fori per drenare il terreno.

Ma a cosa serve il tessuto non tessuto?

Anonimo ha detto...

Caro Troppobarba,
faccio parte della categoria che ha atteso la luna giusta...ma solo perche' l'anno scorso, alla mia prima esperienza, alcuni me lo avevano fatto notare.
Delle colture piantate la scorsa settimana in semenzaio sono spuntati tutti (e dico tutti!) i ravanelli, due cetrioli e una zucchina... Sono felicissima!

Cristina

TroppoBarba ha detto...

@ Edera

Per i piselli ok. I fagiolini son d'accordo con la tua dolce meta`. Troppo presto. Pero` molte volte le verdure sanno stupire. Da quanto li hai piantati i semi in serra?

@ Semola

Un altro poeta. Non sarai anche sognatore per caso?

Il tessuto non tessuto e` un telo fatto di polistirolo. Non proprio polistirolo, e` un polimero espanso bla bla bla. Ti ho detto polistirolo cosi` ci siamo capiti.

Serve a proteggere le piantine da shock termici. Se piove evita che il terreno si compatti. Protegge da alcuni parassiti, come ad esempio gli uccelli. Mi pare sia tutto, se qualcuno vuole aggiungere qualcosa.

@ Cristina

Complimenti. Nell'orto casalingo si va avanti solo con la passione. Tu dimostri di averne.

semola ha detto...

Molto sognatore.... non farò mai i soldi. Un Don Chisciotte.

Ma leggendo bene ... hai uno staff per la semina..?
Magari uno per la potatur... uno per l'aratura... uno per la sarchiatura.....uno..
Ciao

TroppoBarba ha detto...

@ Semola

Esatto ho uno staff per ogni evenienza. Il guaio e` che sono tutti dentro la mia testa, e molte volte non vanno d'accordo...

Edera ha detto...

I semi in semenzaio li avevo piantati tipo die settimane fa. Poi il vento mi ha fatto volare serra e vasetti. Quindi ho rifatto la semina, direi una settimana fa.

La serra adesso l'abbiamo picchettata bene al terreno, così che non si muove più!

Nell'orto ieri ho messo carote, pastinaca, ravanelli e spinaci.

Speriamo bene.

TroppoBarba ha detto...

@ Edera

Una settimana, allora puoi aspettare ancora col cuore tranquillo. Vedrai che spunta tutto.

Posta un commento