domenica 19 maggio 2013

Anno orribile


Piove e fa freddo. Fa freddo e piove. L'hanno gia` detto in tanti. Lo ribadisco anche io. Situazione orribile non solo per gli hobbysti del verde, ma per chiunque leghi in qualche maniera la sua attivita` alla gestione della natura.

Non a caso la coldiretti ha chiesto lo stato di calamita` per Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e Piemonte. Non cresce niente, il poco che cresce e` malato. In due righe questa e` la fotografia della situazione attuale.

Per quello che provo sulla mia pelle posso dire che piu` della meta` delle patate seminate sono marcite. E l'altra meta` non e` proprio il ritratto della salute. I pomodori invece di crescere, sembra che stiano rimpicciolendo. E sono di quel grigio che fa molto fashion ma poco orto.

Le piante da frutto soffrono sotto due fronti. Le malattie fungine che hanno buon gioco con la pioggia e con l'impossibilita` di fare trattamenti. L'altro fronte e` quello del terreno che definire pesante e` ancora poco. E` completamente pregno di acqua e talmente pesante e compatto che potrei farci dei vasi in terracotta.  Inutile dire che in queste condizioni le radici soffrono, non respirano e la pianta puo` anche morire.

Fragole. Fragole? Mi ricorda qualcosa questo nome, ma per quest'anno non se ne vedono. Le piante sono sottotono e i frutti ancora verdi. Ne ho mangiate due e dico due di numero. Che sono diventate rosse piu` dalla rabbia che dal sole.

Apicoltura. La fioritura piu` importante nella mia zona e` l'acacia. Che e` fiorita in questi giorni. L'eroiche operaie cercano in tutti i modi di portare a casa qualcosa. Ma il tempo e` veramente traditore. Oggi portano a magazzino qualcosa e dopo piove due giorni di fila e se lo mangiano tutto.

Settimana prossima sembra che ci saranno alcuni giorni di sole. E io spero, che attualmente e` l'unica cosa che posso fare. Spero che la promessa di tre giorni di sole si avveri e che si riesca almeno a fare qualche kg di acacia. 

Se avete letto fino a qui senza suicidarvi meritate un piccolo premio. Ecco la foto della prima regina nata in questo infausto 2013.


La foto come al solito e` scadente. La regina e` quella col bollino rosso sulla schiena. Per il significato del colore delle regine rimando a un mio vecchio post.

Questa Regina nata sotto le macerie di una primavera da dimenticare e` il simbolo di un futuro migliore che ci aspetta dietro l'angolo. Di una poderosa ripartenza che aspetta solo noi. Dobbiamo solo continuare a camminare, il traguardo e` lontano ma non irraggiungibile. Non vince chi arriva primo, ma chi non smette di andare avanti.


.

Se ti piace quello che scrivo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

10 commenti:

kermitilrospo ha detto...

molto.... troppo saggio.

non può piovere per sempre...

francesca ha detto...

anche qui grigio infinito!
francesca

blogredire ha detto...

Tutto sommato per quanto mi riguarda la faccenda dell'orto,la vigna ecc..,è poco più di un hobby,penso invece ai tanti agricoltori che con la terra ci vivono.

semola ha detto...

... e questo è l'anno in cui ho deciso di ricoltivar qualcosa....
Sarà colpa mia????

losmogotes ha detto...

silenzio semola, non dirlo a nessuno sennò ti danno la colpa sì a te!!
spero che sia vero che non può piovere per sempre...

Cristina Marco ha detto...

Ci ho messo un quarto d'ora a cercare la regina ma l'ho trovataaa!!! (spirito di osservazione pari a zero)
Per il resto, capisco il tuo stato d'animo, per noi 'hobbisti' è una sofferenza vedere il basilico annegare e i pomodori marcire ma per chi ci campa con l'agricoltura è un anno disastroso. Ti sono vicina. Il primo pomodoro che mi viene su lo chiamerò 'troppo barba' in tuo onore!
Kri

antarion ha detto...

quest'anno il tempo sta veramente rompendo ;)!
Io mi reputo quasi fortunato ma se il tempo fosse stato migliore a questo punto avrei assaporato l'ebrezza del secondomelario di acacia GRRRRRRR ;)!

Elisa ha detto...

Ciao
hai davvero ragione questo tempo sta rovinando tutto, sai io e mio marito abbiamo un'officina e vicino a noi c'è un signore che ha l'orto, che bella la natura, ogni tanto ci porta l'uovo fresco e qualche pomodorino gustoso...
se ti fa piacere vedere l'officina invio http://officinafiumicino.blogspot.it/ Poi le cose fatte in casa naturali sono le migliori!

Fer Mala ha detto...

E' nella difficoltà che si vede il bravo coltivatore.
Questo è un auto incoraggiamento .... speriamo in una stagione migliore.

Elena O. ha detto...

Hai ragione è stato un anno orribile per coloro che come te fanno questo mestiere ,speriamo che il prossimo anno vada meglio e che tu possa raggiungere tuoi proietti. Un abbraccio

Posta un commento