domenica 21 aprile 2013

Salviamo le api


Ottima iniziativa di Greenpeace, salviamo le api. La situazione per le api e gli altri insetti impollinatori e` davvero critica. A rischio tutto l'ecosistema del pianeta. La scomparsa degli insetti pronubi cambierebbe completamente la faccia della terra.

Per maggiori informazioni sull'iniziativa di Greenpeace potete andare sul sito:


Molte persone si chiedono cosa posso fare io nel quotidiano? Prima tutto parlarne, c'e` ancora tantissima gente che non conosce affatto l'argomento.
Per i piu' attivi ecco un paio di cose che possono dare una mano alle api e all'ambiente.

Per chi coltiva la terra anche in maniera hobbistica. Stop all'uso dei neonicotinoidi. Sul sito http://salviamoleapi.org/ trovate il pdf api in declino in cui vengono elencati gli insetticidi che contengono neonicotinoidi.

Preferire frutta e verdura biologica. Meglio se acquistata direttamente dal produttore, molto meglio se attraverso un gas. Conoscere personalmente il produttore e` il sistema migliore per verificare come lavora.

Salviamo le api. Salviamo il mondo.


.




Se ti piace quello che scrivo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

5 commenti:

pontos ha detto...

La cosa assurda è che l'utilità delle api è conosciuta da decine e decine di anni. Già negli anni 50 si sono fatti degli studi in merito alla loro scomparsa e mai nulla di serio è stato fatto. È proprio vero che l'uomo deve arrivare sull'orlo del baratro per accorgersi del pericolo, in tutto.

Concordo con te, come tutte le grandi cose, ognuno deve metterci del suo!

Buona continuazione TroppoBarba :)

Cri ha detto...

Anche io avevo scritto al riguardo, e riscitto recentemente, quando ho tristemente scoperto che l'UE ha bocciato il progetto di legge che avrebbe messo al bando i pesticidi contenenti neonicotinoidi. Questa situazione è davvero inquietante.

Fer Mala ha detto...

Concordo con voi "tutti sanno, ma nessuno si muove". le api sono una cosa meravigliosa, lasciatelo dire da un ex apicultore.
La mia famiglia consuma un vasetto di miele a settimana.

blogredire ha detto...

Nel mio piccolo pianterò un paio di mandorli,da qualche parte bisogna pur cominciare...

TroppoBarba ha detto...

@ pontos

A volte ci cade dentro mani e piedi nel baratro e ancora crede che tutto va bene.

@ Cri

Ci sono in ballo troppi soldoni.

@ Fer Mala

Con quei consumi ti conviene tornare a fare l'apicoltore. ;)

@ blogredire

Bravissimo! :)

Posta un commento