lunedì 10 ottobre 2011

Pazza idea


Siamo alle solite. Ecco un altra strampalata trovata di quel matto di TroppoBarba. Il freddo avrebbe dovuto rallentare le mie sinapsi impazzite, ma cosi` non e` stato. L'idea e` quella di far svernare una pianta di habanero.

Appena l'ha saputo il mio caro habanero mi ha implorato di dargli la morte. Non ne voleva sapere di passare un intero inverno nella fredda e umida pianura padana. Ma dopo molte discussioni e molte rassicurazioni... mi ha quasi convinto ad emigrare in messico con lui. ;^)

Stop ai deliri e torniamo seri. L'esperimento consiste nel verificare se con i dovuti accorgimenti una pianta di habanero e` in grado di resistere all'inverno. Cosi` da avere una pianta che potra` andare in produzione molto presto il prossimo anno.

Ecco la mia road map per questa impresa. Primo, dare un nome alla pianta. Perche` questo crea un legame piu` forte. Non e` piu` una pianta genrica, ma una compagna con una propria identita`. Il nome scelto da me e` Jabba.


Jabba e` la piu` bella e promettente fra le mie piante di habanero. Come secondo passo, ho strappato Jabba alla nuda terra e` l'ho messa in un vaso. Poi appena il freddo si e` fatto pungente, Jabba e` stata inserita in quella che ho chiamato unita`di contenimento e isolamento termico.


Che poi sarebbe un bidone con un pezzo di plexiglass sopra. Ma nessuno sano di mente metterebbe una pianta in un affare del genere. Meglio usare un'unita` di contenimento e isolamento termico, potenza del marketing.

La luce entra solo dall'alto. E` questo potrebbe essere potenzialmente letale. Credo pero` di aver centrato l'obbittivo termico. Jabba non dovrebbe patire freddo dentro il bidone. L'irrigazione sara` minima, quasi nulla.

Ora non vorrei finire come il tizio della barzellatta. Trovarmi con Jabba defunta ed esclamare "Proprio ora che aveva imparato a vivere nell'unita` di contenimento e isolamento termico, e` morta!"


.

Se ti piace quello che scrivo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

11 commenti:

ortolandia ha detto...

Ma non è meglio metterla in casa di fronte a una finestra a doppi vetri? Quando arrivano le gelate la pianta in quel secchio va in ibernazione..

Simona ha detto...

io non me ne intendo molto di questo tipo di piant am ammiro molto le persone come te che riescano a far resuscitare le pianteogni anno...le mie vanno tutte all'altro mondo...

luby ha detto...

Forza jabbaaaaaaa!!!!!
Si aprono le scommesse...
Io dico che ce la fa!

Ma se poi vinco mi spedirai due suoi semini come ringraziamento per il tifo sfrenato?
Ih ih ih...

kermitilrospo ha detto...

non so se ce la farà, ma farò anch'io la stessa cosa con una piantina dei miei "calabresi" !

Harlock ha detto...

ecco Harlock il pessimista: no, non ce la fa perché gli manca la luce!

Spirulina ha detto...

Mi piazzo bella comoda sul divano con i pop corn e mi gusto questa assoluta prima visione di "Frozen Jabba".
Tienici aggiornati, mi racomando ;-)

TroppoBarba ha detto...

@ ortolandia

Certo che e` meglio. Ma il post si intitola "pazza idea" e lo scrive "TroppoBarba". La domanda dovrebbe essere "non e` meglio leggere un blog piu` serio?" ;^)

@ Simona

Aspetta che arrivi la primavera. Jabba ci puo` lasciare da un momento all'altro.

@ luby

Bravissima. Questo e` lo spirito giusto. E mi voglio rovinare, ti mando quattro semi. ;-)

@ kermitilrospo

Amo gli impavidi e i puri di cuore.

@ Harlock

In effetti e un po' buio. Ma io mi affido mani e piedi al mio proverbiale c**o. ;-)

@ Spirulina

Non perderti il seguito "The return of Jabba"

Anonimo ha detto...

ciao, leggo sempre i tuoi post ma non ti ho mai scritto, sei davvero forte, ma devo fare un'annotazione (premessa, magari sbaglio!)
in quel bidone si formerà la condensa perchè di giorno il sole riscalderà più della temperatura esterna e di notte l'umidità amplificherà il freddo... spero di essermi spiegata ;) mio padre (che è un altro matto adorabile!) quando deve riparare le piante mette paglia sulla terra delle radici e fa una tenda di cannicciato (leggera, che lasci entrare la luce) così ha salvato un bellissimo limone (siamo a 650 m slm!)
buon lavoro! raffaella

TroppoBarba ha detto...

@ Raffaella

Benvenuta e grazie. :-)

La condensa si forma gia` adesso. Infatti nelle ore centrali apro il bidone. Ricambio l'aria e azzero la condensa. Piu` avanti aggiungero` anche del tnt alla base della pianta. Prendero` sicuramente spunto dai tuoi consigli. Ma ormai l'esperimento e` partito, e puo` finire solo con la dipartita di Jabba. Ciao, a presto.

Andrea ha detto...

ciao Barba,
ma sai che 'sta idea mi piace tantissimo? E' da un po' chje voglio provare qualcosa di simile per avere piante di pomodoro operative nella primissima primavera, adesso voglio proprio vedere se col tuo metodo (riarrangiato un po' per le mie esigenze) mi riesce di fare qualcosa. Grazie per l'ispirazione!

TroppoBarba ha detto...

@ Andrea

Di nulla, sono qui per questo. E non dimenticarti di tenermi aggiornato. Ciao. :-)

Posta un commento